Tasse in aumento: è allarme. La Confesercenti: "Ora riforma fiscale"

17 giugno 2014 ore 13:12, Marta Moriconi
Tasse in aumento: è allarme. La Confesercenti: 'Ora riforma fiscale'
Dal 2010 al 2013 la Confesercenti riporta dati da allarme: una stangata da 34 miliardi di euro di tasse in più per i cittadini. Un incremento di 20 miliardi di tasse locali da aggiungere ai 14 miliardi di tributi statali. Tutta colpa dei Comuni che hanno aumentato le entrate tributarie come addizionali Irpef, Irap e Tares, per rimediare al taglio dei trasferimenti statali (- 30 miliardi) e obbligati al rispetto del patto di stabilità interno. La più tartassata è la casa. Dal 2005 al 2013 le imposte sono passate per Confesercenti da 28 a 52 miliardi di euro l'anno, pari a un incremento del +78%. Poi toccherà ai capannoni e agli altri immobili strumentali di imprese che subiranno un aumento nel 2014. In totale, il prelievo complessivo (Imu + Tasi) da 6,9 miliardi nel 2013 passerà a 8,5 miliardi nel 2014. Per questo all'assemblea di Confesercenti il presidente, Marco Venturi ha chiesto al governo una "riforma fiscale" sottolineando il fatto che "non è più rinviabile". Si risolva poi, ha dichiarato sempre il presidente, "il cortocircuito tra prelievo locale e centrale da rimuovere". Sarebbe anche ora.  
caricamento in corso...
caricamento in corso...