Centrodestra, Fedriga (Ln): "Essere più moderati? Mai su tasse e immigrazione. Forza Italia decida se essere alternativa"

18 novembre 2014 ore 13:29, Adriano Scianca
Centrodestra, Fedriga (Ln): 'Essere più moderati? Mai su tasse e immigrazione. Forza Italia decida se essere alternativa'
“Forza Italia? Noi dialoghiamo con tutti, bisogna vedere se loro hanno intenzione di offrire una alternativa al renzismo oppure no”. Massimiliano Fedriga, vicecapogruppo della Lega alla Camera, mette dei paletti chiari rispetto all'idea di un possibile nuovo asse fra il Carroccio e il partito di Berlusconi. E a chi chiede alla Lega di essere più moderata risponde: “Se essere moderati significa tasse e immigrazione, allora siamo orgogliosamente non moderati”. Fedriga, Forza Italia sembra indecisa fra voi della Lega e Ncd. Una loro alleanza con gli alfaniani sarebbe di impedimento al dialogo con voi? «Guardi, non è che noi vogliamo escludere Ncd. Diciamo piuttosto che Ncd si è escluso da solo: nel momento in cui votano lo svuotacarceri, tutte le tasse di Renzi, fanno questa politica sull'immigrazione la situazione mi pare chiara». E invece i vostri rapporti con Forza Italia? «Bisogna vedere se Forza Italia ha intenzione di offrire un'alternativa al renzismo oppure no. Di certo se hanno in mente una accozzaglia di cartelli elettorali noi non ci siamo. La vecchia politica, quella dello stare insieme a tutti i costi, non ha fatto bene ai cittadini. Noi dialoghiamo con tutti, ma ci vole trasparenza e unità d'azione. Se loro si riconoscono nelle linee guida tracciate da Matteo Salvini in questi mesi, allora siamo d'accordo. Noi, però, non vogliamo mettere insieme tutto e il contrario di tutto, non ci interessa vincere per avere una poltrona». Di sicuro il centrodestra dovrà decidersi per una fisionomia “moderata” o “lepenista”... «Guardi, se essere moderati significa essere per l'aumento dell'Irap, per queste politiche sull'immigrazione, per il taglio alle detrazioni per i familiari a carico, per i tagli alla disabilità, allora noi siamo orgogliosamente non moderati». Intanto si rivede anche Gianfranco Fini, che lancia messaggi ai suoi ex compagni di partito. Lei come vede questa rinnovata vitalità finiana? Anche l'ex presidente della Camera può essere della partita? «Francamente non sono un esperto di preistoria...».
caricamento in corso...
caricamento in corso...