La patrimoniale c'è ma non si vede...

19 agosto 2014 ore 15:09, intelligo
di Luca Lippi “Non metteremo nessuna patrimoniale” è la frase più divertente pronunciata nell’
La patrimoniale c'è ma non si vede...
ultimo ventennio, e la firma non poteva che essere del  Presidente del Consiglio. E’ persino più divertente degli strali di Camusso e Vendola che invece la Patrimoniale la vogliono a tutti costi. Tuttavia ha ragione Matteo Renzi e mantiene il punto senza fare sconti a nessuno. Una trovata per il suo elettorato e soprattutto quel pugno di beneficiari dei famosi ottanta euro che pagheranno pensionati e sfortunatissimi possessori di partita iva che non hanno fatto in tempo a chiudere l’attività per arrestare lo tsunami di debiti che li investe da circa due anni. La realtà è che non ci sarà nessuna patrimoniale perché già è stata fatta. Ci spieghiamo meglio con l’aiuto dei dati della CGIA di Mestre che, prendendo i dati forniti dall’ISTAT compie elaborazioni, mai errate, e ci dice che nel 2014 gli italiani pagheranno complessivamente 44 miliardi di euro di tasse patrimoniali, esattamente 2,5 miliardi in più rispetto allo scorso anno e, udite udite, cinque volte di più di quanto pagavamo nel 1990. Le imposte patrimoniali sono tutte quelle gabelle che gravano sulla ricchezza posseduta da ciascun individuo e comprende beni mobili, immobili e finanziari. Ve ne elenchiamo una parte per far capire meglio: bollo auto – imposta sulle transazioni finanziarie – imposta su successioni e donazioni – imposta sui depositi – imposta sugli immobili – canone rai – imu – imposta di registro e sostitutiva – imposta di bollo – imposta ipotecaria – imposta sul patrimonio netto delle imprese … potremmo andare avanti ancora molto ma è più che sufficiente. Dunque tutte queste imposte valgono 2,5 miliardi in più rispetto allo scorso anno. Intanto i tecnici del Ministero Economia e Finanze stanno studiando un prelievo straordinario sulle pensioni per far quadrare i conti (è il motivo del contrasto fra Renzi e Padoan). Al momento sono ancora indiscrezioni e il prelievo sarebbe previsto solo su quelle pensioni superiori ai 3.000 euro, ma all’interno del PD c’è fermento e imbarazzo, basta ricordare la dichiarazione di Padoan: “Come ha detto chiaramente il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, le pensioni non si toccano”. Un dato è certo: il rientro per gli italiani sarà amarissimo e l'autunno molto lungo.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...