Silvio fuori dalle europee, dentro Barbara e Marina

19 marzo 2014 ore 11:44, Lucia Bigozzi
Silvio fuori dalle europee, dentro Barbara e Marina
Lo stop a Berlusconi non stoppa Berlusconi. Se Silvio non potrà candidarsi per i prossimi due anni come da sentenza della Cassazione (ieri a tarda sera), il cognome del leader potrebbe tornare a campeggiare sul simbolo di Fi e sulla scheda elettorale. Sbarrata dal verdetto della Suprema Corte la via per Strasburgo, Berlusconi potrebbe schierare in campo altri Berlusconi.
Si tratta delle figlie Barbara e Marina Berlusconi. Decisione imminente, forse già a giorni, come spiega la fedelissima del Cav. Maria Stella Gelmini. “Nel simbolo di Fi il nome di Berlusconi sarà comunque contemplato”, spiega l’ex ministro ai microfoni di Radio Capital. E nel caso specifico la novità potrebbe tradursi nella discesa in campo delle figlie del leader azzurro. Gelmini lo dice chiaro: “La scelta verrà fatta nei prossimi giorni. Se Barbara o Marina o entrambe sceglieranno di scendere in campo si tratterà di una scelta ponderata per difendere il percorso intrapreso da Silvio Berlusconi. In ogni caso sarebbero candidature che verrebbero accolte favorevolmente da Forza Italia”. A ben guardare, qualcosa in più di un’ipotesi. Sull’altro fronte caldo, quello del pronunciamento dei giudici atteso fra tre settimane (10 aprile) sull’affidamento del Cavaliere ai servizi sociali o gli arresti domiciliari come misura per scontare la condanna diventata definitiva ad agosto, Gelmini dice che “l’affidamento ai servizi sociali può far sorridere ma consentirebbe di essere in campo. Rimarrei sorpresa se questa non fosse la scelta dei giudici”. Intanto il popolo azzurro si mobilita. Dalle colonne de Il Giornale (il quotidiano della famiglia Berlusconi) si annuncia che ci sono già ventimila firme a favore della candidatura di Silvio. Marina e Barbara sono già ai blocchi di partenza.
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...