Equitalia: la nemesi. Operazione Fiamme Gialle su suoi possibili illeciti

19 settembre 2013 ore 14:10, Marta Moriconi
EquitaliaPerquisizioni in corso nelle sedi di Equitalia di Roma e Tivoli da parte della Guardia di Finanza. Le Fiamme Gialle stanno procedendo alle indagini nell’ambito dell'inchiesta, diretta dalla Procura di Roma, che ipotizza il reato di corruzione. Sì, anche Equitalia sarebbe corrotta. E non solo quella di Roma. 29 le province dove i funzionari della società di riscossione avrebbero compiuto degli illeciti. E il Codacons ci intinge il pane. Ossia ha annunciato l'intenzione di costituirsi "parte civile in rappresentanza dei contribuenti italiani nella vicenda che vede coinvolta l’Agenzia". Contribuenti  italiani che con l’Ente di riscossione non hanno mai avuto un gran feeling. L’aspetto su cui riflettere qui, è che se da un lato gli utenti italiani si sono sempre sentiti inseguiti e  "tartassati" dall’Agenzia, dall’altro mal volentieri  stanno sopportando la notizia che non solo spesso possono arrivare cartelle esattoriali inesatte, ma che ci sarebbero stati favoritismi e corruzione al suo interno. E il sangue si è fatto amaro quando hanno scoperto che gli illeciti sarebbero stati, secondo le notizie che stanno trapelando, finalizzati ad agevolare imprenditori e professionisti… “mentre i contribuenti onesti fanno i salti mortali per pagare i propri debiti" ha sottolineato il Codacons. Alla Procura gli accertamenti e ai cittadini, attraverso il Codacons, la mobilitazione “non violenta”,  per esprimere il proprio dissenso e costituirsi parte civile avviando le dovute azioni risarcitorie.
caricamento in corso...
caricamento in corso...