Napoli e Fiorentina da Papa Francesco. È tutta questione di colori

02 maggio 2014 ore 11:35, intelligo
Napoli e Fiorentina da Papa Francesco. È tutta questione di colori
Oggi, alla vigilia della finale di Coppa Italia, una delegazione di giocatori di Fiorentina e Napoli sarà ricevuta in udienza da Papa Francesco.
Ormai è una consuetudine: era successo alla vigilia di Roma-Lazio dell'anno scorso, era successo prima dell'amichevole tra Italia e Argentina ed anche in seguito alla vittoria dello scudetto della squadra amata dal Pontefice, il San Lorenzo. Insomma, il Papa è un grande appassionato di calcio e benedire le squadre prima di importanti incontri sembra essere per lui un vero piacere, anche perché ormai la sua collezione di maglie farebbe invidia a qualsiasi collezionista. Ma c'è qualcosa di "strano" che lega le partite andate in scena in seguito all'udienza. Le vincitrici di Roma-Lazio e Italia-Argentina hanno qualcosa in comune: i colori della maglia. Nel derby romano infatti vinse la Lazio (1-0) in maglia celeste, lo stesso fu nell'amichevole internazionale dove vinse l'Argentina (2-1) anch'essa in maglia celeste. Questo colore infatti nella liturgia cattolica viene usato nelle celebrazioni in onore della Beata Vergine Maria, e talvolta anche nell'occasione dell'Ascensione. Non solo, ovviamente essendo Papa Francesco argentino, il colore celeste (assieme a quello bianco tipico della bandiera sud americana e della Lazio) ha anche una certa importanza legata al suo amore per la propria terra. E il San Lorenzo? Beh, non è un'eccezione, nonostante i colori dicano il contrario. Anche se la squadra argentina aveva già vinto il campionato al momento dell'incontro con Francesco e non doveva affrontare nessun'altra squadra, è facile pensare che siano "bastate" le preghiere del Santo Padre per raggiungere la vittoria. Dunque, sembra facile azzeccare il risultato di Napoli-Fiorentina. Attenzione però, è vero sì che il colore viola è considerato il colore della penitenza e dell'attesa, ma il giglio (simbolo di Firenze e della Fiorentina) è il fiore della Madonna ed è associato alla purezza della Vergine Maria. Attenzione dunque alla squadra di Montella, anche lei ha qualche chance...  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...