Pisicchio (Cd): «Ora la palla a Letta, i partiti sconfitti. Con la fiducia il premier mette un'Opa su Congresso Pd»

02 ottobre 2013 ore 12:33, Fabio Torriero
Pisicchio (Cd): «Ora la palla a Letta, i partiti sconfitti. Con la fiducia il premier mette un'Opa su Congresso Pd»
Attualmente è deputato e Presidente del Gruppo Misto, Pino Pisicchio, di Centro Democratico. IntelligoNews lo ha intercettato in Transatlantico e Pisicchio ha annunciato chi sarà, per lui, il vero vincitore da qui fino al 2015 almeno: «Enrico Letta. Se avrà la fiducia, da oggi ci sarà lo spostamento della dialettica dai partiti a Palazzo Chigi». Letta, con il suo discorso al Senato, ha redatto il manifesto programmatico per le primarie del Pd? Si prepara a guidare il suo partito?  «Se come credo oggi Letta avrà la certificazione del suo governo, primo, riuscirà in un grande risultato: avrà grande spazio di agibilità politica personale. Secondo: ci sarà uno spostamento della dialettica dai partiti a palazzo Chigi. La palla ripasserà a lui e i partiti dovranno fare un passo indietro. E certamente, oggi, metterà un'Opa  sul Congresso Pd e niente sarà come prima». Appunto. Niente sarà come prima. Quindi?  «E' in atto già un processo di scomposizione del bipolarismo e di riaggregazione su base nuove. E' in indubbio che si stiano ricreando le premesse per un grande centro». Lei sarà contento, considerato che viene proprio da una storia di centro? «In futuro vedo una Terza Repubblica pentapartitica. Gli irriducibili di destra, con Forza Italia che diventerà una sorta di Msi degli anni '70, e gli irriducibili di sinistra. Poi ci saranno i post, post-Dc, post- socialisti, post comunisti. E inoltre ci sarà un grande centro democratico con Casini e i Popolari, chiamiamoli così. L'ultimo gruppo sarà quello degli antagonisti».  
caricamento in corso...
caricamento in corso...