Arriva l'estate: Animalisti Italiani in piazza contro la piaga dell'abbandono

21 giugno 2014 ore 10:12, Orietta Giorgio
Arriva l'estate: Animalisti Italiani in piazza contro la piaga dell'abbandono
Con la bella stagione gli animali tornano a tremare.
La piaga incontenibile degli abbandoni non accenna a placarsi, anzi. Ieri, alla vigilia del solstizio d’estate, gli Animalisti Italiani erano in Piazza del Popolo per sensibilizzare i cittadini sul tema dell’ abbandono, rappresentando la drammatica e reale sorte alla quale sono destinati centinaia di migliaia di cani e i gatti. Il loro destino? Molti vengono uccisi in incidenti stradali nei quali rischiano la vita anche gli uomini (si calcola che gli incidenti provocati da animali abbandonati siano almeno 4.000 all'anno, con oltre 400 feriti anche tra gli uomini ed almeno 20 morti tra le persone), altri vengono catturati per essere torturati illegalmente nei laboratori di vivisezione oppure per essere usati come carne da macello nei combattimenti clandestini di cani, altri ancora, nella “migliore” delle ipotesi, sono costretti a trascorrere tutta la vita nei canili. Le parole di Walter Caporale, presidente degli Animalisti Italiani Onlus: “Invitiamo tutti a sterilizzare i propri animali e condividere l’adozione nei canili perché sono questi i primi passi da compiere per evitare il propagarsi del randagismo e degli abbandoni; non a caso questo è uno dei nostri progetti che stiamo proponendo al Parlamento Europeo al fine di rendere reale e immediato un cambiamento in cui noi abbiamo sempre creduto”. Tra l’altro chi abbandona gli animali è penalmente perseguibile (art. 727 del Codice Penale): “Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro“. Quando si decide di prendere una animale con sé bisogna ricordare che si tratta di un essere vivente al quale si sceglie di legarsi per sempre, che non si può e non si deve né maltrattare né abbandonare. Ormai sono molte le strutture che consentono di passare le vacanze insieme al proprio cane o gatto, non ci sono alibi. Per sapere quali hotel, residence, campeggi, agriturismi, villaggi e spiagge accettano gli animali è possibile visitare i siti: www.turistia4zampe.it e www.viaggiareconilcane.it oppure www.vacanzeanimali.it Per chi non può proprio portarli con sé una soluzione sarebbe chiedere a parenti e ad amici di ospitarli oppure si potrebbe rivolgere ai servizi di dog-sittering a domicilio o scegliere una pensione. La lista delle pensioni si trova nel libro “In Viaggio con il Cane” Edizioni Dossier e su www.animalisti.it . Per segnalare un abbandono esiste un numero verde della Polizia di Stato: 800.137.079.  
caricamento in corso...
caricamento in corso...