Polemica su Moreno: ma quale rap?

22 luglio 2013 ore 13:20, intelligo
Polemica su Moreno: ma quale rap?
di  Marco Valerio Torriero Ho letto sul Corriere Della Sera della popolarità definita da “record” di Moreno Donadoni, giovane artista debuttante che descrive la sua carriera come l'innovazione del mondo del rap. Ma prima di parlare di innovazione, parliamo di storia. Il rap è uno stile musicale partito negli anni '80 in America, precisamente in un quartiere malfamato della città di New York, il Bronx, per questo lo stile musicale era chiamato Musica di strada. Si passava a parlare dell’amicizia al disagio sociale, dall’amore infranto alla lotta contro il governo, musica depressiva ma allo stesso tempo di rivolta. Il rap si divide in tre fasce: Rap Love, Rap Gangsta, Rap Dance. Tutte e tre le fasce si può dire, sono state inventate dal cantante 2Pac, che nella scena Americana ha rappresentato e ha portato all’evoluzione tutti e tre i tipi di stile. Ma andiamo a Moreno e alla verità del suo successo: 1) Il suo “Rap Dance” è definito dagli intenditori unicamente uno stile da “Canzonette campagnole”; 2) Due osservazioni critiche: la prima è che fa canzoni che non si possono definire rap, ma orecchiabili, e la seconda, è mirata ad affascinare furbescamente il pubblico femminile. Quindi uno stile ruffiano che ha dato i suoi frutti. Ma che col rap c’entra poco. Il dibattito è aperto.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...