Pellicce di cane e gatto. Di che pelo sei? Ecco i nomi fittizi sull'etichetta

26 settembre 2013 ore 14:32, Utente1

Pellicce di cane e gatto. Di che pelo sei? Ecco i nomi fittizi sull'etichetta
di Orietta Giorgio.

Attenzione! Leggere bene l’etichetta.

Se fosse chiara e si capisse di cosa si tratta sarebbe facile scegliere. Se essere complici o no. Su svariati capi d’abbigliamento si trovano inserti in pelliccia. Li osserviamo, li sfioriamo con la mano sperando che siano sintetici, in fondo costano così poco, ma… ci sembra di accarezzare il pelo di un cane o di un gatto! Sembra impossibile ma è davvero così.

L’Aidaa parla chiaro: sono almeno 250.000, ogni anno, gli animali, tra cani, gatti e conigli, che vengono uccisi per ricavarne il dettaglio peloso  che troviamo su molti capi d’abbigliamento. La violenza che si nasconde dietro tutto ciò è impensabile, spesso gli animali vengono scuoiati ancora vivi. Pratica, questa, illegale per il nostro ordinamento giuridico. L’associazione sta portando davanti alla Procura della Repubblica questi numeri documentati. Sono oltre un milione i capi di abbigliamento, tra cappucci, cappelli, maniche e cappotti, che ogni anno vengono immessi sul mercato. Di questo milione, la metà sono stati prodotti in concerie italiane. L' Enpa ha fatto analizzare capi di abbigliamento con colli di pelliccia: 7 su 10 sono risultati di cani e gatti domestici.

Portare pellicce così, come accessori, è una macabra e inevitabile abitudine, il cambio di stagione nasconde trappole dalle quali bisogna sfuggire con attenzione. Ma come?

Di seguito tutti i fantastici nomi per riconoscere gli inserti fabbricati con il pelo e la pelle dei nostri migliori amici.

E' pelliccia di cane se nell’etichetta c'è scritto:

Asian jackal

Asiatic racoonwolf

Asian wolf

Cane procione

Cane selvatico

Corsak

Corsak fox Dogaskin Dogue of China Finnracoon (asiatico) Fox of Asia Gae wolf Gubi Kou pi Lamb skin Loup d'Asie Lupo Asiatico, Lupo cinese, Murmanski Nakhon Pemmern wolf Procione asiatico Sakhon

Sobaki

Special skin

E' pelliccia di gatto se in etichetta c'è scritto: 

Gatto di Cipro

Gatto Lyra

Genette

Goyangi

Housecat

Katzenfelle

Lipi

Mountain cat

Wildcat

Special skin

Ma spesso l’etichetta non c’è , e a quel punto è ovviamente più difficile rendersi conto di quello che state acquistando. Quindi un consiglio: astenetevi! Non acquistate capi di abbigliamento o accessori di pelliccia o bordati di pelo. Anche perché sono antiestetici e non vanno più di moda.

Se proprio non potete farne a meno scegliete prodotti sintetici, ci sono pellicce ecologiche davvero belle. Migliaia di studenti creativi, ogni anno, partecipano al concorso internazionale  Design Against Fur. Un motivo ci sarà?

Sono già tante le aziende che hanno già scelto di aderire allo standard Fur Free, che certifica l'assenza di parti tessili animali.  Per scoprire quali marchi hanno già scelto di essere animal friendly: basta visitare il sito della Lav.

Così in una nota dell'Oipa: "Il massacro di questi animali è violento e spietato. I gatti sono soffocati nelle loro gabbie. I cani sono intrappolati intorno al collo con fili metallici, e poi tagliati trasversalmente l'inguine. Il cappio di filo metallico taglia le loro gole mentre si dibattono dal dolore prima di perdere definitivamente la coscienza. In Harbin, Cina, gli investigatori HSUS hanno documentato un pastore tedesco che sbatteva le palpebre ancora cosciente mentre veniva scuoiato. In una tenuta di cani a parecchie ore a nord di Harbin, gli investigatori hanno documentato cani morti appesi a dai ganci mentre altri, ancora vivi, attendevano il loro destino fuori dello stesso freddo e tetro locale". Insieme si può fare la differenza.
Pellicce di cane e gatto. Di che pelo sei? Ecco i nomi fittizi sull'etichetta
 
autore / Utente1
caricamento in corso...
caricamento in corso...