R. Volpi (Lega): «Finito l'annus horribilis della Lega»

27 febbraio 2013 ore 14:48, Marta Moriconi
R. Volpi (Lega): «Finito l'annus horribilis della Lega»
Per Raffaele Volpi, appena rieletto alla Camera, il voto dato a Grillo non è stato un voto di protesta: ora spetterà a loro dimostrare responsabilità e senso dello Stato. Il Modello-Lombardia rappresenta la ripartenza della Lega; Maroni è stato il valore aggiunto della coalizione, hanno vinto affidabilità e competenza. L’annus horribilis del Carroccio è finito. Roberto Maroni ce l’ha fatta. Grazie al Pdl o il Pdl deve ringraziare Maroni? «La sfida di Maroni è stata vincente come la sua proposta e la sua credibilità. Non c’erano alternative a lui per vincere in Lombardia, quindi va ringraziato il nostro segretario. La sua forza è proprio l’attendibilità, l’affidabilità, data dalla sua storia fatta di competenza. Compresi i ministeri che ha presieduto efficacemente. In Lombardia, sostanzialmente, hanno riconosciuto il grande spessore di Maroni». Sul dato nazionale il consenso della Lega è calato. Cosa ha provocato questo calo? «Abbiamo passato un anno bruttissimo. Uno dei peggiori. Il dato non è esaltante, però la Lega è viva. Poteva succedere di tutto. Con Maroni siamo riusciti a dare un profilo innovativo al partito, cambiare tutto in sei mesi non è stato facile. Con le basi di questa vittoria in Lombardia, possiamo ricostruire un consenso più ampio». Il Parlamento appare azzoppato. Quali scenari si aspetta? E dei Grillini che opinione ha? «Qua c’è un dato nazionale di non facile composizione. La costruzione della maggioranza certo non sarà agevole. Ma l’errore dei partiti maggiori, quelli che hanno la responsabilità di trovare una soluzione, sarebbe pensare che il voto a Grillo sia stato di protesta. I grillini hanno preso i voti della gente. Sono legittimati a sedere in Parlamento. Sta a loro ora dimostrare le proprie capacità. Non parto con dei pregiudizi. Ho letto commenti osceni sulla stampa e mi sono tornati in mente quelli di  quando  la Lega in entrò Parlamento. Le nostre idee tuttavia si differenziano dalle loro. Non demonizzerei nulla , sarebbe un errore. Da oggi non sono più antipolitici, ma politici. Vediamo come si metteranno…».   Raffaele Volpi, Lega Nord, Deputato. Riconfermato  anche a queste ultime elezioni. E’ stato membro della Commissione Affari costituzionali, nella giunta per il regolamento, segretario d'aula del gruppo parlamentare. Su twitter fa sapere: “Amo leggere. Juventino doc”.
caricamento in corso...
caricamento in corso...