Obama a Roma. Salvini (Lega): "No all'elemosina del Babbo Natale Usa. Renzi piuttosto vada a Mosca"

27 marzo 2014 ore 13:51, Giuseppe Tetto
Obama a Roma. Salvini (Lega): 'No all'elemosina del Babbo Natale Usa. Renzi piuttosto vada a Mosca'
Obama in visita a Roma. Obama in visita da Papa Francesco. Obama in visita da Napolitano. Obama in visita da Renzi. Tutto bello, tutto molto toccante. Incontri che vanno a rinforzare rapporti e a rinnovare certezze... e oltre alle strette di mano per il pubblico, ci sono in gioco interessi di tutto rispetto. C’è la questione russa in primis e c’è il gas da cui dipendiamo. Ci sono le missioni all’estero e la necessità che il nostro Paese riconfermi il suo “importante” contributo. E c’è chi, come il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, intervistato da IntelligoNews, pensa che “l’imprenditore” Obama sia venuto ad accertarsi che il “dipendente” Renzi stia svolgendo “bene”, il proprio lavoro. Obama ha appena incontrato il Papa, poi toccherà a Napolitano e Renzi, ma cosa c’è davvero in gioco? Attendiamo di capire. Obama, che dell’Europa se ne è sempre fregato, oggi si ricorda di noi vista la situazione aperta con la Russia. Oggi in ballo ci sono interessi di tutto rispetto. La nostra dipendenza dal gas russo desta molta preoccupazione a Washington. Non è un caso che Obama ha detto che “l’Europa deve diversificare le fonti”, promettendo di aprire i rubinetti dello Shale gas americano? Non abbiamo bisogno dell’elemosina di nessuno. Non abbiamo bisogno delle mance di nessuno che arrivi a fare “Babbo Natale” dall’altra parte del mondo. È, invece, più preoccupante che un Nobel per la pace “a priori”, parli di azioni militari come se niente fosse, scherzando col fuoco. Perché chi mette anche in preventivo di poter intervenire militarmente in territorio russo è un folle. Non m’interessa il gas, non mi interessano le questioni economiche, mi interessa invece tutelare la pace.
Obama a Roma. Salvini (Lega): 'No all'elemosina del Babbo Natale Usa. Renzi piuttosto vada a Mosca'
Obama a Roma. Salvini (Lega): 'No all'elemosina del Babbo Natale Usa. Renzi piuttosto vada a Mosca'
Ieri Obama ha detto che la libertà non è gratis, e ha aggiunto di essere «preoccupato per la riduzione degli investimenti nella difesa di alcuni alleati», pensa si riferisse al nostro Paese? Se fosse per me, in un momento di crisi come questo, farei tagli drastici sia sugli F35 e sia sulle missioni all’estero. Noi spendiamo, come Italia, 1 miliardo di euro all’anno per le missioni in giro per il mondo, quando non siamo nemmeno in grado di difendere i nostri confini, che sono invasi quotidianamente. Ripeto: sentirsi far la lezione, la morale o avere velate minacce dal presidente degli Stati Uniti, in pellegrinaggio anti-russo, non m’interessa. Io voglio la pace e se gli americani hanno soldi da spendere e spandere usino i loro e non i nostri. Una situazione da “guerra fredda”, dove l’Italia gioca un ruolo molto importate per arginare “l’armata rossa”. La storia si ripete? Noi siamo stati sempre una colonia in attesa di ordini. Va bene la riconoscenza ma non può mica andare avanti per settantanni. Con la visita di Obama sembra quasi che si chiuda un “cammino” iniziato con gli scoop di Alan Friedmane, passato per la cacciata di Letta, arrivato al filoamericano Renzi? Diciamo che non sono un complottista… però che ci siano vicende, che se collegate fanno preoccupare, è vero. Qual è il ruolo di Renzi in questo scenario? Renzi è un dipendente. Dipendente della Merkel, dipendente di Bruxelles, dipendente di Obama. Renzi dovrebbe fare il presidente del consiglio di uno Stato sovrano. Di uno Stato orgoglioso. E invece temo attenda ordini da Berlino, da Bruxelles e da Washington . Sta facendo esattamente quello che non deve fare. Se io fossi in Renzi sarei già andato a Mosca perché, tutelare la pace in un momento come questo, è fondamentale.
caricamento in corso...
caricamento in corso...