Crisi, Visco parla a nuora (Squinzi-Camusso) perché suocera (Renzi) intenda

28 marzo 2014 ore 12:43, Lucia Bigozzi
Crisi, Visco parla a nuora (Squinzi-Camusso) perché suocera (Renzi) intenda
Il cahier de doleance reca in calce la firma del governatore di Bankitalia. Ignazio Visco punta il dito contro le “rigidità legislative, burocratiche corporative, imprenditoriali, sindacali” che “sono sempre la remora principale allo sviluppo del nostro Paese”.
Individuati i “freni a mano” che rallentano la ripresa, Visco indica la strada: “I segnali di risveglio che vediamo sono incoraggianti, ma vanno confermati con un'azione riformatrice costante”. A Renzi devono essere fischiate le orecchie perché il messaggio del numero uno di Palazzo Kock sembra proprio indirizzato all’inquilino di Palazzo Chigi, quasi a dire: dal dire bisogna passare velocemente al fare perché “solo affrontando risolutamente i nodi strutturali” si potrà imboccare la strada della ripresa che non sia solo temporanea ma diventi fattore costante di rilancio produttivo (e dunque occupazionale) ed economico. E’ un richiamo netto alla politica: “la bestia nera” oggi come oggi non è l’inflazione quanto un’economia immobile, stagnante. Situazione che si riflette a 360 gradi nelle settori-chiave del paese. Non solo: per Visco le conseguenze dell'immobilismo della politica e della società italiana, è la sua analisi, “sono diverse da quelle che si manifestavano negli anni Settanta: mentre allora era l'inflazione, oggi è il ristagno”. Più chiaro di così. E se non bastasse, il governatore di Bankitalia ci mette sopra ilo carico da novanta quando dice che “la nostra economia ha subito una ferita: né l'impulso della spesa pubblica, pur se orientata nelle direzioni più congrue, né l'espansione creditizia, pur se attuata con coraggio, varranno, da soli, a restituirle vigore”. Prioritario correre sulla produttività. Resta da capire se la sollecitazione di Visco Visco va nella stessa direzione del maratoneta Renzi.
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...