Italia-Germania, vittoria di Ancelotti! La rivincita in campo

30 aprile 2014 ore 11:56, Micaela Del Monte
Italia-Germania, vittoria di Ancelotti! La rivincita in campo
Lo scontro tra i Italia e Germania è sempre aperto. Su tutti i fronti.
Se politicamente parlando Berlusconi tentò per anni di "sconfiggere" la Cancelliera tedesca Angela Merkel utilizzando poi l'ideologia anti-tedesca come mezzo per la sua campagna elettorale senza mai raggiungere veri e propri obiettivi, la situazione e l'esito sono ben diversi in un altro ambito. Su un campo totalmente opposto infatti ad imporsi sulla Germania è stato un altra "vecchia conoscenza" del nostro Paese. Uno che in realtà di politica parla ben poco ma che nel suo ambiente ha la stessa autorità di un capo di Stato. Carlo Ancelotti, da febbraio a ieri, ha infatti incontrato sul suo cammino in Champions League ben tre tedesche: Shalke 04 agli ottavi, Borussia Dortmund ai quarti di finale e ieri sera il Bayern Monaco per la semifinale. Tutte e tre eliminate, tutte e tre rispedite in Germania dal tecnico di Reggiolo senza possibilità di obiettare. Certo, non è un caso che i madridisti vengano chiamati "Galacticos", di base c'è una squadra da record e un Cristiano Ronaldo che fa sempre la differenza (ieri ha messo a segno una oppietta), ma almeno due delle tedesche incontrate sono stati negli ultimi anni al top del calcio europeo e non solo. Molti infatti dei giocatori di Bayern e Borussia sono nazionali tedeschi e, soprattutto nel secondo caso, grandi promesse. Il fatto poi che nella semifinale "Carletto" abbia incontrato l'allenatore prodigio Pep Guardiola (che con il Barcellona ha vinto tutto il possibile nel giro di tre anni) ha suscitato ulteriore clamore tra gli amanti del calcio. E come sappiamo Pep infonde nella propria squadra la caratteristica del possesso palla e di aggirare le difese avversarie con una fitta rete di passaggi (insomma il Tiki Taka) per arrivare poi al gol con la collaborazione di praticamente tutti i suoi giocatori, ieri però sembra che questa rete non abbia potuto nulla contro la forza e la potenza delle infilzate del Real. Insomma, Carletto con la sua concretezza batte Germania 3-0, e il web non ha tardato a scatenarsi. Solita ironia sui social che tra vignette e fotomontaggi non hanno tardato a commentare la supremazia dei "Blancos" e del loro allenatore. [gallery ids="61661,61662,61663,61664,61665"] Insomma, per una volta un italiano è riuscito a dare una lezione alla Germania, speriamo Renzi prenda esempio...
caricamento in corso...
caricamento in corso...