Moretti (Pd): “Contro di noi attacco squadrista dei 5Stelle. Offese tutte le donne, ma le deputate grilline non hanno detto una parola…”

30 gennaio 2014 ore 14:04, Lucia Bigozzi
Moretti (Pd): “Contro di noi attacco squadrista dei 5Stelle. Offese tutte le donne, ma le deputate grilline non hanno detto una parola…”
“Abbiamo appena presentato denuncia alla polizia, siamo state vittima di un atto squadrista, ma non ci faremo intimidire”. E’ furibonda Alessandra Moretti, parlamentare dem, che a Intelligonews anticipa il contenuto della querela per ingiuria, presentata insieme ad altre sei colleghe Pd (Micaela Campana, Fabrizia Giuliani, Maria Marzano, Assunta Tartaglione, Chiara Gribaudo e Giuditta Pini) nei confronti del deputato pentastellato Massimo Felice De Rosa. Un’altra denuncia, per diffamazione, è stata presentata dalla deputata Pd Alessia Morani.
Onorevole Moretti, ci racconti cosa è successo ieri notte in Commissione Giustizia. «Dopo la vicenda, tristissima, dell’occupazione dell’Aula da parte del Movimento 5 Stelle, noi siamo stati convocati in Commissione Giustizia per la discussione e il voto sugli emendamenti relativi al decreto sulle misure carcerarie. L’aula della Commissione è stata occupata fisicamente dai deputati 5Stelle che hanno impedito lo svolgimento dei lavori. E’ nato un dibattito molto forte perché i deputati Pd volevano svolgere la loro funzione, portare avanti l’esame di un decreto molto importante sul quale già da quattro giorni i 5Stelle facevano ostruzionismo. A quel punto c’è stato l’attacco di De Rosa…». Il deputato grillino che avete denunciato? Se l’è presa proprio con voi parlamentare dem, perchè? «De Rosa era molto agitato, teneva in mano un casco da moto ed è stato trattenuto da un commesso proprio perché era molto sopra le righe. A quel punto ha pronunciato la seguente frase che voglio citare testualmente anche per far capire che se questo è un parlamentare della Repubblica… Si è rivolto verso di noi così: ‘Voi donne del Pd siete qui perché siete brave solo a fare pompini…’. Poi se n’è andato e noi abbiamo deciso di presentare la querela che abbiamo firmato e consegnato alla polizia pochi minuti fa. Ma lo sa cosa ci ha detto la polizia?». Cosa? «Quando abbiamo presentato la querela ci hanno detto che non era mai successo nella storia della Repubblica: mai hanno ricevuto una denuncia del genere. E questo la dice lunga sul livello che si sta toccando». E’ un attacco alla democrazia? «Quando la legittima opposizione si trasforma in blocco dei lavori parlamentari e quando la legittima dialettica politica si trasforma in insulto e offesa, significa che si sono violate pesantemente le regole democratiche e i principi di rispetto costituzionale e parlamentare. Questi dei 5Stelle non sanno dove stanno, non conoscono il rispetto delle istituzioni e il rispetto degli avversari politici. E’ una situazione gravissima. Oggi hanno presentato l’impeachment contro Napolitano che hanno profondamente offeso e ingiuriato dandogli del ‘boia’, ma stiamo scherzando? Ma dove siamo arrivati, quanto in basso siamo caduti?». Come parlamentari donne vi sentite in qualche modo minacciate da questo clima? «Dico subito che noi combatteremo con le armi democratiche per garantire che il parlamento possa continuare a lavorare nell’interesse dei cittadini. Non accetteremo questa violenza contro le istituzioni democratiche, perché a questo punto loro stanno facendo violenza». Si sente offesa anche come donna? «Sono state offese tutte le deputate e per quanto mi riguarda tutte le donne italiane. L’assalto ai banchi del governo, è un atto squadrista compiuto davanti agli altri deputati che aiutavano i commessi a frenare questa furia. Inaudito: questi hanno scambiato l’aula parlamentare per un’assemblea studentesca». Nel mirino è finita anche la Boldrini per la cosiddetta ‘tagliola’. «Abbiamo espresso massima solidarietà alla presidente Boldrini e stamani il nostro capogruppo l’ha manifestata anche al questore Dambruoso perchpè anche lui proprio stamani ha subito atteggiamenti intimidatori da parte di alcuni parlamentari dei 5Stelle. Aggiungo che alle 8.30 noi eravamo in Commissione Giustizia ma ci hanno nuovamente impedito di lavorare, perché hanno occupato la sala nuovamente. Siamo stati costretti a dare mandato diretto al relatore di mandare il testo in Aula. Quanto alla famosa ‘tagliola’ voglio dire che non è stato violato il diritto delle opposizioni di fare ostruzionismo. I 5Stelle hanno avuto quattro giorni… sono quattro giorni che in Aula ascoltiamo le loro motivazioni inconsistenti sul piano giuridico rispetto al provvedimento. Dopo 4 giorni il parlamento deve pur lavorare o vogliamo che gli italiani paghino l’Imu? O che il capitale di Bankitalia non venga rivalutato dopo 50 anni che non viene ricapitalizzato?». Ma le deputate del M5S che atteggiamento hanno avuto con voi dopo le offese? «Loro difendono la parlamentare Lupo che si è scaraventata sul banco della presidenza e per questo è stata bloccata da Damburoso che pare l’abbia strattonata. Loro oggi giustificano quanto hanno fatto ieri con il gesto di Dambruoso. La magistratura farà il suo corso, non entro nel merito ma è bene che gli italiani sappiano che ieri in Aula è volato di tutto: monetine, il libro del regolamento della Camera che ha colpito in testa una mia collega del Pd. Non si era mai vista una cosa del genere…Ho visto colleghi parlamentari con graffi e sberle che volavano da tutte le parti. Allucinante…».
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...