Le nuove case degli italiani senza bidet

30 settembre 2013 ore 15:19, intelligo
di Micaela Del Monte.
Le nuove case degli italiani senza bidet
Via i bidet dalle case italiane.
È la notizia circolata nel web nei giorni scorsi. Sembra infatti che l'Unione Europea abbia inflitto all'Italia una multa di 50mila euro per non essersi adeguata agli standard europei. L'uso del bidet è considerato da quasi tutti gli altri stati membri un'abitudine tutta italiana che causerebbe uno spreco eccessivo di acqua e di spazio. “L'Italia si adegui ed elimini tutti i bidet dai locali pubblici e dalle abitazioni private” avrebbe dichiarato il presidente della Commissione Europea Barroso. E il tam tam solito del web ovviamente non ha tardato a dilagare. La notizia, condivisa da migliaia di utenti preoccupati, sembra essere una bufala nonostante la notizia sia stata corredata da commenti in politica: “L'abolizione del bidet potrebbe rappresentare un primo passo verso l'Europa che non si senta unita solo dalla moneta” dice Matteo Renzi, mentre Calderoli sembra non porsi il problema: “Per il popolo celtico non è mai stato un problema fare a meno del bidet e noi padani ci laviamo nelle limpide acque del nostro Po”.

“I bidet non si toccano!” esclama Antonella su Facebook. E a darle ragione ci sono ben 1.108 “mi piace”. E poi ci sono insulti per Barroso e per la Comunità europea che non “valorizza le differenze culturali”, commenti sprezzanti “sull’abitudine tutta nord europea di lavarsi poco e avere un’igiene da terzo mondo” e addirittura qualche preoccupazione per i costruttori di bidet che si troveranno presto senza lavoro.

Insomma, la notizia ha generato non poco scalpore, e che sia per una lettura superficiale o per la grande fantasia di chi l'ha generata, per una volta gli italiani si sono trovati uniti per una faccenda che riguarda il Paese.

 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...