Smartphone, Samsung in calo: colpa dei cinesi

31 luglio 2014 ore 14:52, Giuseppe Tetto
Smartphone, Samsung in calo: colpa dei cinesi
Continua la discesa di Samsung
: segnato il peggior risultato degli ultimi due anni, con il secondo trimestre che chiude  con un profitto di 4,5 miliardi di euro in calo rispetto al trimestre dello scorso anno di confronto del 19,5 per cento. Il mercato complessivamente è cresciuto del 23% nel secondo trimestre stabilendo un record di 295 milioni di smartphone distribuiti sul pianeta. Una flessione quella del colosso coreano che avviene nonostante i risultati positivi di vendita del Galaxy S5 che fino a maggio ha venduto 11 milioni di unità e guardando alla vendita complessiva si parla di cifre impressionanti con 95 milioni di dispositivi mobili venduti negli ultimi tre mesi, dove l’80 per cento dei quali sono telefonini. Ed è proprio questo, secondo gli analisti, il tallone d’Achille di Samsung: la sua quasi totale dipendenza da smartphone. Un dipendenza che ora deve fare i conti anche con la concorrenza dei vicini cinesi con ascesa dei marchi Xiaomi, Huawei e Lenovo. A spingere è la domanda di dispositivi mobili a basso costo che sopratutto nei paesi emergenti stanno conoscendo volumi di vendita altissimi. Il market share di Samsung è sceso del 7%, fermandosi al 24% totale. In pratica, nel 2013 un telefono su 3 era Samsung, adesso solo 1 su 4. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...