Papa ad Assisi: la Chiesa deve spogliarsi. E parla così di Lampedusa...

04 ottobre 2013 ore 10:16, intelligo
Papa ad Assisi: la Chiesa deve spogliarsi. E parla così di Lampedusa...
di Andrea De Angelis Il Papa è arrivato ad Assisi, nel giorno in cui si celebra la festa di San Francesco, patrono della città umbra e d'Italia, del quale porta il nome. Bergoglio ha parlato per primi ai malati: "Voi portate sul vostro corpo le piaghe che sono di Gesù. Le vostre sofferenze, visibili nelle piaghe, devono essere ascoltate, ma non dai giornali dove fanno notizia per due, massimo tre giorni, ma da quelli che si definiscono veri cristiani". Francesco ha così parlato della Chiesa nella sala della spoliazione: "La Chiesa siamo tutti noi, e insieme dobbiamo spogliarci per non cadere nel pericolo della mondanità. La Chiesa, cioè tutti noi, deve seguire la strada di Gesù, che è una strada di spoliazione: è stato servo e servitore, possiamo dunque noi aderire ad un cristianesimo senza croce?".
Papa ad Assisi: la Chiesa deve spogliarsi. E parla così di Lampedusa...
Quindi ha fatto riferimento alla tragedia di Lampedusa: "Oggi ai cristiani non importa della gente che ha fame, che vive in schiavitù, che deve sfuggire e che così arriva alla morte? Pensiamo a cosa è successo ieri a Lampedusa: queste cose le fa lo spirito del mondo! Trovo ridicolo che un vero cristiano, che un prete, una suora, un cardinale, un Papa segua questo spirito: la mondanità uccide anima e persone! Uccide la Chiesa!".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...