Il Papa e la Sacra Rota: cos'è, come funziona, l'annullamento e gli effetti

05 novembre 2014 ore 13:54, intelligo
Il Papa e la Sacra Rota: cos'è, come funziona, l'annullamento e gli effetti
La Sacra Rota è un tribunale ordinario del Vaticano.
LE FUNZIONI.  E’ competente per il foro esterno e la sua giurisdizione vale sia i cittadini residenti nello Stato pontificio, sia i fedeli di ogni parte del mondo. Le funzioni si esercitano: in primo grado nelle cause civili, ove siano convenuti vescovi diocesani, mense vescovili o altri enti dipendenti dalla Santa Sede oltrechè nei casi di cause che il pontefice decide di avocare a sé, sia motu proprio sia per istanza delle parti; in secondo grado nelle cause già decise da tribunali diocesani e demandate al pontefice, saltando i tribunali metropolitani; in terzo grado nelle cause già decise in secondo grado dai tribunali metropolitani e diocesani, e non ancora passate in giudicato. MATRIMONI. La Sacra Rota si occupa anche delle cause di nullità matrimoniale, la maggiorparte di quelle discusse dal tribunale. Riguardano matrimoni celebrati con rito cattolico. Con la “dichiarazione di nullità” del matrimonio si intende quel riconoscimento legale ad opera del tribunale ecclesiastico che, in virtù del Diritto canonico, riconosce la nullità del sacramento. La richiesta di annullamento avviene per due motivi essenziali: l'incapacità psicologica e simulazione. Seguono ignoranza, errore, dolo, condizione e timore; infine il sacerdote che non abbia i requisiti formali di delega per assistere al matrimonio può determinare una causa di nullità per difetto di forma canonica. I NUMERI. Le cause di nullità alla Rota Romana si mantengono invariate. In particolare, negli ultimi quattordici anni sono state circa tremila all'anno. Si riduce, invece, il tempo di attesa: se fino a qualche anno fa una causa di nullità poteva durare anche cinque o sei anni, ora la tendenza è non andare oltre un anno e mezzo. EFFETTI. Quali sono gli effetti dell'annullamento? La possibilità di potersi risposare in Chiesa ma non solo. Il coniuge che ottiene l’annullamento, a differenza del divorziato, non è più tenuto a versare gli alimenti nei confronti dell'ex moglie. COME SI DIVENTA AVVOCATO ROTALE. In tutto il mondo sono più di duecento gli avvocati rotali. Per diventarlo, dopo la laurea in Giurisprudenza civile, occorrono tre anni di Licenza in Diritto canonico in una Università pontificia. Concluso questo ciclo, servono altri tre anni per conseguire il Dottorato in Diritto canonico, sempre in una università Pontificia, e tre anni di studio rotale presso il Tribunale della Rota romana. L’iter di studi (si parla, si legge e si scrive in latino) termina con un esame di 12 ore, dalle 9 alle 21, tutto in latino. Se si supera anche quest'ultimo scoglio, si diventa avvocato Rotale.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...