Aperto conclave Pd. Bersani «No al Pdl. Monti non decisivo»

06 marzo 2013 ore 10:45, intelligo
Aperto conclave Pd. Bersani «No al Pdl. Monti non decisivo»
«Apriamo questa direzione nel pieno rispetto dei percorsi istituzionali e delle prerogative del Capo dello Stato ma abbiamo il diritto-dovere di pronunciarci con semplicita' davanti all'opinione pubblica». Così Pierluigi Bersani aprendo i lavori della Direzione Pd. E in riferimento al presunto accordo con Grillo sostiene: «Ai commentatori, che da 20 anni ci spiegano il verbo senza prendersi un anno sabbatico, dico: non banalizziamo. Qui non si sta corteggiando Grillo ma si sta interpretando quel che si muove nel profondo per bucare il muro di autoreferenzialità del sistema che comincia ad essere in gioco», continua il segretario. Quindi Pier Luigi Bersani ha dato la sua lettura dei dati elettorali. "L'idea che non ci fosse l'avversario ci ha danneggiato. Ha messo in liberta' dei voti, ma che sia colpa nostra discutiamone", ha spiegato il segretario del Pd. E ancora "la cosiddetta rimonta non e' un reale recupero di consenso, ma deriva dal mancato verificarsi della totale disfatta annunciata" ha assicurato. Con Monti il segretario è stato molto duro: "Scelta civica non è in grado di dare un contributo decisivo alla governabilità a dispetto della presunta centralità con cui il sistema ci chiedeva di fare i conti". Dunque "pronti a proporre un governo di cambiamento sulla base di un programma essenziale". Ma non con Berlusconi: "Il cambiamento non possiamo cercarlo con chi l'ha impedito fin qui e ha seminato gran parte di quel vento che oggi ci ha portato la tempesta. Non pensiamo praticabili e credibili accordi di governo tra noi e la destra berlusconiana".
     
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...