Il Paese ha bisogno più che mai di stabilità

06 marzo 2013 ore 18:48, intelligo
Il Paese ha bisogno più che mai di stabilità
di Andrea Vanzulli Siamo partiti e già abbiamo “ forato”  la ruota anteriore. La crisi aggredisce la parte debole del Paese cioè l’economia, ma nessun partito ha presentato, in campagna elettorale, un programma che non abbia messo, per ora, le mani in tasca ai cittadini con le varie riforme ( pensione e lavoro ) e le varie accise. Tutto ciò per salvare il salvabile, ma soprattutto per salvare l’immagine dell’Italia verso quei Paesi ( Germania e Francia ) che, con presunzione, pensano di essere più saggi. La corretta via di un Paese,che ha in bilancio un debito pubblico di 2 mila miliardi di euro, sta, in primis, nel presentare un programma elettorale che dia un beneficio a chi ne ha bisogno (famiglie, piccole e medie imprese, negozi ecc.) e che tolga a chi può dare senza sacrifici e rinunce. Così facendo avremo sempre un pareggio di bilancio e, pian piano, daremo modo all’economia di stabilizzarsi per iniziare a pagare il debito pregresso. Solo con un programma a media scadenza usciremo dal guado, altrimenti c’è solo la via del fallimento. Grillo, proponendosi come salvatore della Patria, nelle sue piazzate non ha saputo che usare queste parole plateali: “Arrendetevi siete circondati!”. E’ chiaro il fatto che se dovessimo andare a nuove elezioni, sia il Pd, sia il Pdl si coalizzeranno per abbattere il muro 5 Stelle, caricando al movimento di Grillo tutte le responsabilità sia civili, sia economiche. Invece il Paese ha, più che mai, assolutamente bisogno di una guida stabile, apartitica che offra una certa stabilità economica.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...