L'Assindatcolf è controcorrente sull'articolo 18

08 ottobre 2014 ore 11:40, intelligo
L'Assindatcolf è controcorrente sull'articolo 18
L'Assindatcolf (l’Associazione nazionale dei datori di lavoro domestico) su articolo 18 e Trf dice la sua.
"Il settore del lavoro domestico continua a crescere anche perché non interessato dalle tutele previste dallo stesso articolo”, commenta, e dunque potendo interrompere il rapporto di lavoro in qualsiasi momento, ed essendo sempre costante l'aumento della domanda nonostante la crisi economica, i risultati sono estremamente positivi. L'associazione è favorevole anche alla liquidazione annuale del Tfr, sempre che sia il lavoratore a richiederla. Attraverso una nota Andrea Zini, vicepresidente dell’Associazione ha sottolineato infatti che "tale pratica è già in atto in molti casi. I motivi che spingono le lavoratrici o i lavoratori a chiedere il proprio Tfr sono molteplici: si pensi, ad esempio, alla necessità di avere la massima disponibilità di denaro; alla mancanza di fiducia, da parte del lavoratore, nella solvibilità del datore di lavoro, soprattutto se la famiglia ha esigenza di assistere anziani non autosufficienti; alla necessità, in questo caso per il datore di lavoro, di non cumulare debiti”.      
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...