Zan (Sel): «Le lacrime di Alfano? Cancelli la Bossi - Fini! C'è abuso di psicofarmaci»

09 ottobre 2013 ore 12:20, intelligo
Zan (Sel): «Le lacrime di Alfano? Cancelli la Bossi - Fini! C'è abuso di psicofarmaci»
di Andrea De Angelis «Alfano non si commuova, ma dica se vuole abolire la Bossi - Fini». Così Alessandro Zan, deputato di Sel, commenta su IntelligoNews la questione immigrazione nel giorno in cui Barroso, accompagnato dallo stesso Ministro dell'Interno e dal premier Letta, visita Lampedusa. Per Zan le responsabilità sono tutte politiche: «Gli scafisti sono come Caronte, ma il vero problema è a livello normativo». Quindi parla di sospensione del diritto riferendosi ai Cie: «Sono strutture disumane dove le persone vengono tenute buone con gli psicofarmaci: questo non è più ammissibile». Barroso, Letta ed Alfano sono arrivati a Lampedusa. L'accoglienza degli isolani è stata polemica, eppure sui giornali c'è apprezzamento per l'arresto dello scafista. C'è il rischio di una visione distorta della realtà? «Gli scafisti sono i Caronte della morte, disposti a buttare le persone in mare pur di perseguire i loro interessi. Chiaramente, però, il vero problema è a livello normativo, dove innanzitutto è necessario cancellare la vergognosa legge Bossi - Fini che ha sovraffollato le carceri mettendo dietro le sbarre persone innocenti». Il problema è dunque squisitamente nazionale? «No di certo. Credo che si debba alzare il voce, perché il problema è assolutamente di livello globale. Bisogna farsi sentire in Europa, gli interventi devono essere su larga scala».
Zan (Sel): «Le lacrime di Alfano? Cancelli la Bossi - Fini! C'è abuso di psicofarmaci»
Zan (Sel): «Le lacrime di Alfano? Cancelli la Bossi - Fini! C'è abuso di psicofarmaci»
Colpisce il fatto che tutte le forze politiche, dalla Lega Nord fino a Sel, concordano sull'internazionalità del problema immigrazione. Perché dunque non si arriva a una soluzione concreta? L'Italia è troppo debole nel fare le sue richieste?
«Il problema è questo: chi oggi può fare le cose non le fa. Alfano anziché commuoversi dica se vuole abrogare o meno la Bossi - Fini! Letta dica cosa vuole fare concretamente in sede continentale durante il suo semestre europeo ormai alle porte. Inoltre ci spieghino cosa vogliono fare dei Centri di Permanenza Temporanea, strutture disumane dove alle persone vengono dati psicofarmaci per tenerle buoni. C'è una sospensione del diritto che in un Paese civile non è ammissibile: oltre a chiedere che Lampedusa venga designata per il Nobel alla Pace, si intervenga in modo concreto e rapido». C'è anche una questione antropologica che Lampedusa ha sollevato e sta riproponendo nelle ultime ore? «Credo di sì, anche se l'integrazione nella realtà è già avvenuta. Nelle nostre aziende lavorano ingegneri indiani, negli ospedali ci sono medici africani, gli atleti più forti sono di origine africana, chiediamoci insomma chi è antropologicamente più arretrato». I suoi esempi riguardano eccellenze, ma l'opinione pubblica secondo lei ritiene davvero che africani e occidentali abbiano gli stessi diritti? «Il problema è di intelletto: il pregiudizio, se c'è volontà e interesse a farlo, si può superare. Chiaramente l'educazione, fin dalla scuola, è alla base di un simile percorso».  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...