Francia, Gabriele Adinolfi: "Fillon amico della Manif, i tecnocrati vogliono Macron"

01 febbraio 2017 ore 13:38, Adriano Scianca
L'inchiesta su François #Fillon? Per Gabriele #Adinolfi ci potrebbe essere una volontà politica dietro. E a IntelligoNews spiega: "I tecnocrati vogliono Macron presidente. Ma anche Marine Le Pen va bene come piano di riserva".

Francia, Gabriele Adinolfi: 'Fillon amico della Manif, i tecnocrati vogliono Macron'

L'inchiesta su Fillon: c'è qualcosa sotto?

«I fatti potrebbero anche essere veri, ma è comunque un'operazione teleguidata per portare Macron al secondo turno. Macron è l'uomo dei tecnocrati. Fillon, non dimentichiamolo, ha appoggiato la Manif pour tous, tutto sommato è un vecchio cattolico che difende comunque un certo tipo di Francia. Fillon è dato vittorioso in maniera schiacciante con chiunque al secondo turno, per questo è stato fatto fuori. Bisogna che vinca Macron».

Chi è che vuole questo?

«Tutte le persone che stanno appoggiando Macron sono vicine a Tel Aviv».

Marine Le Pen guadagna punti nei sondaggi. Resta però lo scoglio secondo turno...

«Marine Le Pen dovrebbe perdere al secondo turno con tutti, tranne forse proprio con Macron. Ma anche in caso di vittoria di Marine, bisogna vedere qual è il disegno reale del sistema. Se vincesse la Le Pen, la Francia entrerebbe immediatamente in una campagna elettorale referendaria per la consultazione sull'Euro, con grandi tensioni e scontri, il che potrebbe facilitare il crollo della società e dell'economia francese. Ragion per cui, come ipotesi di riserva, per chi vuole destabilizzare la Francia, anche una vittoria della Le Pen ci potrebbe stare. Ovviamente sono tutte carte da giocare, perché c'è anche qualcosa di interessante all'interno del Front national. Ma il disegno principale è ottenere Macron come presidente».

E i socialisti, che ruolo giocano?

«Il Partito socialista ha fatto vincere appositamente Hamon per trasportare la maggior parte dei voti dell'apparato e dei sindaci su Macron. Hamon è un avventurista particolarmente a sinistra, potrebbe togliere volti a Mélenchon e nello stesso tempo permettere all'apparato dei socialisti di appoggiare Macron senza che sembri un tradimento».
caricamento in corso...
caricamento in corso...