Elezioni, Castaldini: "Berlusconi sarà il nuovo Alfano. Noi quelli che arginammo ddl Cirinnà"

01 giugno 2017 ore 14:01, Andrea Barcariol
E' crisi nel governo tra Matteo Renzi e Angelino Alfano. Le ultime frasi a Porta a Porta del segretario del Pd: "E' stato 5 anni al governo, ha fatto il ministro di tutto e non prende il 5%? Non si può bloccare tutto per lui", hanno sancito una rotta che ormai sembra inevitabile dopo la scelta del modello tedesco per la legge elettorale. Intervistata da IntelligoNews, Valentina Castaldini, portavoce di Alternativa Popolare, fa la sua previsione sui futuri scenari che si apriranno dopo la legge elettorale.

Elezioni, Castaldini: 'Berlusconi sarà il nuovo Alfano. Noi quelli che arginammo ddl Cirinnà'
Ieri Renzi è stato molto duro con Alfano: "E' stato 5 anni al governo, ha fatto il ministro di tutto e non prende il 5%?". Come replica?


"Noi ci giocheremo con assoluta serenità la partita, abbiamo semplicemente sottolineato una questione di metodo che era quello di parlare con chi in questo momento fa parte della maggioranza. Renzi può fare tutto quello che vuole, ora ha una voglia di comunicare fuori misura, ma la data delle elezioni non la decide lui, la decide Mattarella. Noi siamo felici di poter dimostrare quello che abbiamo fatto, con grande correttezza e rispetto delle istituzioni. Responsabilmente abbiamo fatto riforme importanti, grazie alla nostra capacità di fare politica. Ci giocheremo la partita a testa alta, senza bisogno di dimostrare di essere fenomeni. Forse c'è bisogno di meno fenomeni e di più gente responsabile che sappia guardare la realtà".

Per voi la soglia di sbarramento del 5% rappresenta un ostacolo da superare. Qual è la strada migliore da seguire?

"Questo non è un modello tedesco come ci stanno raccontando, questo sistema si chiama Renzusconi. Questa legge elettorale permetterà a Renzi e Berlusconi di governare insieme, con Berlusconi nella parte di Alfano che Forza Italia ha tanto contestato. Lo facciano, auguri, in bocca al lupo, gli italiani però si ricordino che l'alleanza Renzi-Berlusconi è durata 6 secondi e così sarà anche in futuro
purtroppo per le tasche degli italiani. Stanno giocando a poker con i soldi degli italiani. ".

Renzi ha sottolineato che "non si può bloccare tutto per Alfano".

"Alfano non ha bloccato nulla, è stato fondamentale affinché queste riforme venissero fatte. Sono altri quelli che stanno bloccando l'Italia. Chi vuole andare al voto lo dica, ricordo che Gentiloni è lì per un accordo soprattutto del Pd".

Alla luce di quanto sta accadendo con Renzi, vi siete pentiti dell'appoggio dato da Ncd sulle unioni civili?


"Noi siamo riusciti ad arginare cose molto importanti, ricordo ad esempio che il ddl Cirinnà. Dentro a quel testo di legge c'erano le adozioni che Ncd ha evitato grazie a un'opera di mediazione. Nella campagna elettorale racconteremo cosa la nostra presenza al governo ha portato e dato al Paese".


#leggeelettorale #alfano #renzi #castaldini
caricamento in corso...
caricamento in corso...