Diego Fusaro su microbi migranti: "Anche loro da accogliere e integrare?"

10 maggio 2017 ore 15:18, Americo Mascarucci
"Ci rafforzeranno i microbi africani". Sta facendo molto discutere un servizio del quotidiano La Stampa nel quale si evidenzia come l'immigrazione di massa che sta interessando l'Europa e l'Italia in particolare, avrebbe risvolti positivi in futuro sulla salute dei bambini. Stando a quanto affermato in questo articolo i batteri che arrivano oggi con i migranti aiuteranno i bambini a rafforzare le proprie difese immunitarie. A sostenerlo uno studio dell'Istituto di Biologia e Biotecnologie agrarie del Cnr di Pisa. Il servizio sta facendo molto discutere, dividendo l'opinione pubblica. Fra chi si dichiara scettico, c'è il filosofo Diego Fusaro intervistato da Intelligonews che parla di "ideologia allo stato puro".

Migranti e nuovi batteri che rafforzano i nostri bambini. Per lei ideologia, ma si tratta di un parere espresso in condivisione col Cnr. Astenendoci dal dato scientifico, cosa non la convince? 

"Non mi convince il fatto che la notizia diffusa sui giornali e il tono stesso della ricerca sembrano avere un chiaro tasso ideologico nel senso marxiano di legittimazione dei rapporti di forza con l'intenzione di legittimare l'immigrazione di massa: questa però alla fine giova sempre e solo alla parte dominante, quella del capitale, che sfrutta illimitatamente la nuova forza lavoro a basso costo".
Diego Fusaro su microbi migranti: 'Anche loro da accogliere e integrare?'

Quindi a suoi giudizio c'è dietro una precisa strategia?

"A mio giudizio è del tutto evidente che c'è un trattamento in atto di lenta e graduale sostituzione di massa di una popolazione che ha memoria dei diritti, delle conquiste sociali, del benessere della società occidentale, con una massa di nuovi schiavi che verranno sfruttati illimitatamente e trattati come nuova plebe". 

La salute venne storicamente garantita per la prima volta a tutti nel medioevo cristiano. Oggi siamo in un nuovo mondo dove la salute rischia di diventare un business. Come evitare esagerazioni da una parte e dall'altra? Ossia fra ipervaccinisti e irresponsabili? Lo Stato cosa dovrebbe fare?

"E' sacrosanto che lo stato come potenza eticizzante in senso hegeliano faccia vaccinare i suoi figli così come li manda alla scuola dell'obbligo. Il problema è quando a farlo sono enti privati come avviene oggi e i vaccini stessi, per quanto necessari, rischiano di sembrare rivolti non in funzione della salute pubblica e del benessere statale, ma dei profitti di multinazionali che sembrano portare avanti quello che Hegel definisce l'ateismo nel mondo etico". 

#migranti #batteri #microbi #fusaro


caricamento in corso...
caricamento in corso...