Nord Corea minaccia Usa? Per Fusaro: "Un bene che sia armata. E la Cina è vicina"

11 aprile 2017 ore 10:54, Andrea De Angelis
Ma Trump e Putin, al di là delle dichiarazioni ufficiali, sono davvero così distanti quando si parla di Siria? E se i 59 missili lanciati dagli americani sulla base aerea di Assad (avvertendo prima i russi) fossero solo una sceneggiata? Domande queste che IntelligoNews ha posto al filosofo Diego Fusaro, chiedendogli anche cosa ne pensa della minaccia americana alla Corea Del Nord: c'è il rischio di un terzo conflitto mondiale? E come leggere la presenza della Cina in quel quadrante? Interrogativi ai quali l'intervistato ha risposto così...

Il bombardamento della base siriana può essere stato una sceneggiata, con Trump e Putin d'accordo e pronti a gestire il futuro della Siria sacrificando Assad?
"Io la vedo diversamente. Sono rimasto fedele alla prospettiva che avevo nel 2013, cioè al fatto che gli Stati Uniti avessero già deciso di bombardare la Siria come Stato resistente, non allineato. Ciò non era ancora avvenuto grazie all'equilibrio garantito da Putin. Sta avvenendo ora, a quattro anni di distanza, e non è chiaro in tutto ciò il vero ruolo di Putin. Se non ha saputo fare resistenza o se in qualche modo ha ceduto. In cambio forse di qualcosa". 

Nord Corea minaccia Usa? Per Fusaro: 'Un bene che sia armata. E la Cina è vicina'
Assad andrà via, rimarrà, verrà sostituito da un personaggio gradito alla comunità internazionale?
"Se la storia ci insegna qualcosa, verrà sostituito da un fantoccio degli Stati Uniti d'America. Questo è già avvenuto ad esempio in Serbia ed Afghanistan. Devono liberare il Paese, cioè americanizzarlo e renderlo omologato alla mondializzazione americanocentrica". 

C'è il rischio che in Siria si possa verificare un altro Iraq?
"Potrebbe". 

Venendo alla Corea del Nord, gli Usa minacciano e la Corea risponde dicendo che reagirà a qualsiasi tipo di guerra. Parliamo di nucleare? C'è il rischio di un terzo conflitto mondiale? 
"Intanto non è chiaro perché gli Stati Uniti d'America possano avere il nucleare e la Corea del Nord no. In base a quale legge della storia? La Corea del Nord non ha mai fatto nulla di male a nessuno, che si sia armata è un bene perché garantisce una pluralità di equilibri. Per me è meglio un mondo dove vi sia una pluralità di forze che uno dove ci sia un'unica potenza che ha le armi nucleari e può distruggere tutte le altre". 

Gli Stati Uniti potrebbero aggredire la Corea del Nord, ma se si verificasse questa circostanza come verrebbe sconvolto quel quadrante? La Cina potrebbe prendere la palla al balzo per allargarsi, guardando ad esempio a Taiwan?
"La Cina per ora è un mistero, sta occupando il mondo non con le armi. Lo fa privatizzando e comprando le realtà dei Paesi in Africa come in Europa. Per ora fa una guerra non militare. Dovremo vedere come si muoverà, sicuramente gli Usa devono tenere conto anche dell'ingombrante presenza della Cina. La Cina è vicina (sorride, ndr), è il caso di dirlo...".

#trump #coreadelnord #siria
caricamento in corso...
caricamento in corso...