Vaccini obbligatori, Red Ronnie: "Ho pagato e sto pagando. Diventata guerriglia"

11 luglio 2017 ore 16:47, Americo Mascarucci
"Sui vaccini non parlo più, ho già subito abbastanza". Il conduttore televisivo e critico musicale italiano Red Ronnie interpellato da Intelligonews rifiuta di commentare il Decreto vaccini in discussione al Senato dopo che a causa di una sua forte presa di posizione in Tv nel corso del programma Virus su Raidue si è visto attaccato da più parti: il virologo Burioni ha minacciato di querelarlo, in Parlamento sono state presentate interrogazioni, mentre il programma di Nicola Porro è stato chiuso. Ciò nonostante a Pesaro lo scorso fine settimana si sono radunate 10mila persone per dire no all'obbligo dei vaccini, che secondo gli organizzatori sarebbero state addirittura 40mila. Numeri a parte è evidente come questo tema continui a dividere l'opinione pubblica.
Vaccini obbligatori, Red Ronnie: 'Ho pagato e sto pagando. Diventata guerriglia'

Red Ronnie le sue dichiarazioni in Tv contro l'obbligo dei vaccini hanno scatenato un putiferio. Oggi il Decreto Lorenzin va in discussione al Senato. Se i bambini non saranno vaccinati non potranno iscriversi a scuola. Cosa rappresenta questo per l'Italia?

"Non lo so, vi consiglio di scrivere della manifestazione di Pesaro che mi pare non abbia trovato grande spazio sui giornali".

Su Intelligonews certamente sì, ma proprio parlando di Pesaro come dobbiamo definire questa legge? Liberticida dal momento che limita il diritto di scelta dei genitori?

"Io il mio parere l'ho già espresso e ho pagato per questo, quindi non  dico più niente"

Almeno come valuta il fatto che il Decreto sia stato in parte mitigato con la riduzione del numero dei vaccini obbligatori e delle sanzioni a carico dei genitori inadempienti?

"Io credo che i vaccini non debbano essere obbligatori. Punto".

E a chi dice che la legge è essenziale per tutelare il diritto alla salute di tutti?

"Guardi, mi creda, io non lo so che sta succedendo con questi vaccini, è una cosa che non riesco a spiegarmi. Questa guerriglia nella quale sono rimasto coinvolto pure io, è una cosa che ritengo assurda. Mi fa pensare che in Italia non esista più libertà di opinione. Quindi non ne parlo più, accetto le decisioni in silenzio. Ho pagato e sto pagando le conseguenze delle mie libere valutazioni. Non intendo peggiorare lo stato delle cose". 

#vaccini #pesaro #freevax
caricamento in corso...
caricamento in corso...