Anti-fascismo Boldrini, Sgarbi: "Ma che apologia. Con Renzi è nostalgia di Mussolini"

11 luglio 2017 ore 16:50, Giuseppe Tetto
“La Boldrini non fa testo. È stata messa lì da qualche umorista? È la Raggi del Parlamento”. Vittorio Sgarbi, non è uno che le manda a dire e certo le parole della presidente della Camera, sui monumenti fascisti, non l’hanno lasciato indifferente. Intelligonews ha ascoltato il suo punto di vista.

Cosa ne pensa di quello che la Boldrini a detto sui monumenti fascisti?
Anti-fascismo Boldrini, Sgarbi: 'Ma che apologia. Con Renzi è nostalgia di Mussolini'
“La Boldrini non fa testo. È stata messa lì da qualche umorista? È la Raggi del Parlamento. Si è inventata che i partigiani soffrono se vedono un simbolo del fascismo. Ma se il simbolo del fascismo è simbolo di un’epoca battuta: uno lo guarda con l’atteggiamento di chi dice “abbiamo vinto”. Quindi non c’è bisogno di stravincere e cancellare la parola Dux. È una tematica inesistente, perché il potere offensivo della propaganda fascista è un potere insignificante”.

E della proposta di Fiano sull’apologia di fascismo?

“Ma non c'è nessuna apologia, c’era l’apologia di Nerone o di Tiberio. Il passato è passato e qualche coglione avrà ancora nostalgia di Mussolini. D’altra parte vedendo Renzi ti viene nostalgia di Mussolini. È quasi inevitabile”.

#fascismo #boldrini #sgarbi
caricamento in corso...
caricamento in corso...