Rosatellum, Borghezio (LN): "Con il M5S accordo possibile, ma a patto che..."

11 ottobre 2017 ore 13:35, Andrea Barcariol
Parte oggi alla Camera dei deputati il voto sul Rosatellum bis su cui il Governo ha posto la fiducia scatenando la protesta delle opposizioni. Dopo l'appello di Di Maio, il MoVimento 5 Stelle ha organizzato una manifestazione davanti a Montecitorio, mentre i partiti di sinistra si sono dati appuntamento al Pantheon. Su questa vicenda IntelligoNews ha intervistato Mario Borghezio, europarlamentare della Lega Nord.

Rosatellum, Borghezio (LN): 'Con il M5S accordo possibile, ma a patto che...'
Dopo la fiducia sul Rosatellum bis c'è già chi parla di Patto del Nazareno 3. C'è questo rischio?


"E' una prospettiva negativa, non è detto che la legge elettorale produca questo. Spero che durante la campagna elettorale gli elettori del centrodestra facciamo capire bene ai partiti di riferimento che loro li votano non per ritrovarsi ministro degli Esteri Fassino. Il Paese vuole volti nuove e i compagni a lavorare".

Che scenari si aprono adesso?

"Nel Paese c'è una forte voglia di cambiamento, Renzi e company possono inventarsi tutto quello che vogliono ma il loro destino è fuori Palazzo Chigi".

La Lega sarebbe disponibile a larghe intese post voto?

"Credo che la Lega non lo voglia e sono sicuro che l'elettorato leghista è contrario".

Sarebbe opportuno dirlo anche in campagna elettorale?

"Sì, penso che si debba fare sulla base del rapporto di fiducia e chiarezza che c'è sempre stato con il nostro elettorato. Quindi programmi chiari e impegni precisi. Qualunque sia la motivazioni non si possono fare accordi con chi ha consegnato l'Italia in mano all'Ue, ha svenduto la nostra sovranità e riempito di immigrati il nostro Paese. Una collaborazione sarebbe indecente".

Invece sareste disposti a un accordo con il Movimento 5 Stelle?

"E' l'unica forza fuori dalle alleanze tradizionali, ma sarebbe pregiudiziale e ineludibile un chiarimento sulla questione dell'immigrazione, su cui finora non hanno dato certezze. Non pretendiamo nei nostri alleati posizioni simili a quelle dei sostenitori suprematisti di Donald Trump ma deve esserci coerenza con la nostra visione. Sulla sovranità monetaria dei grillini mi fido al 100%, conoscendoli, su tante altre questioni bisognerebbe capire la posizione vera".

Cosa ne pensa di Di Maio che oggi ha chiamato in piazza il popolo grillino per protestare contro il rosatellum bis?

"Stanno cercando di sfruttare mediaticamente un argomento che può prestarsi alla speculazione politica ma tutto questo nasconde la loro preoccupazione perché la gente si sta rendendo conto dei limiti della proposta grillina e della gravità dell'errore fatto nell'assumersi la responsabilità di guidare Roma. Un errore madornale, da asilo, dei dirigenti pentastellati che peserà moltissimo su questo movimento fermando una crescita che forse sarebbe stata inesorabile. Adesso a chi vuol cambiare veramente le cose è rimasta una sola via, quella della Lega".


caricamento in corso...
caricamento in corso...