Rosatellum, grillini protestano in piazza. Fraccaro: "Momenti storici di emergenza nazionale"

11 ottobre 2017 ore 16:58, Fabio Torriero
Proprio ieri il candidato premier Luigi Di Maio aveva chiamato la piazza contro la legge elettorale stabilita (Rosatellum bis) e messa al sicuro con la fiducia, e militanti e simpatizzanti sono lì a protestare. In fondo a piazza Montecitorio, oltre le transenne, ci sono i grillini in protesta per il Rosatellum bis, nato per un futuro probabile inciucio Fi-Pd accusa il Movimento e che, di fatto, blinda un conteggio voti e seggi tutto a discapito dei 5Stelle. Poco più in là anche altri cittadini che non si definiscono grillini.

IntelligoNews ha intervistato Riccardo Fraccaro, uno dei grillini che contano, intercettato da IntelligoNews a ridosso dei manifestanti, in procinto di intervenire al sit-in.

Rosatellum, grillini protestano in piazza. Fraccaro: 'Momenti storici di emergenza nazionale'
 Fraccaro, come giudica questa mobilitazione che attendevate forse più affollata?
“Io spero che tutti abbiano la possibilità di partecipare, vengano, dicano la loro. In certi momenti storici di emergenza nazionale, di rischio-regime, conta la pressione della piazza, l’indignazione popolare nei confronti di una classe politica che fa gli accordi sulla pelle dei cittadini. Costruendo un sistema parlamentare che impedisce la democrazia”.

Un segnale forte al Palazzo che mette la fiducia per far approvare una legge elettorale?
“Ogni persona che si presenta e si presenterà qui in piazza è, e deve essere, un brivido nella schiena che i parlamentari, che stanno votando il fascistellum, l’inciucio, devono provare. Noi siamo gli unici rappresentanti dell’indignazione democratica dei cittadini”.

#fraccaro #piazza #parlamento 


caricamento in corso...
caricamento in corso...