Dissesto idrogeologico, Boschi: "Prevenzione barzelletta. Il legame (falso) tra terremoti e meteo"

11 settembre 2017 ore 23:59, Americo Mascarucci
È un bilancio drammatico quello relativo al temporale che durante la notte si è abbattuto su Livorno con frane e smottamenti. Attualmente risultano morte sei persone con due dispersi. IntelligoNews ha chiesto al geologo Enzo Boschi un'opinione su quanto accaduto e sulla nuova scossa di terremoto registrana questa notte nella Marsica.

Dissesto idrogeologico, Boschi: 'Prevenzione barzelletta. Il legame (falso) tra terremoti e meteo'
Fatti come quelli accaduti ieri a Livorno come si spiegano?


"C'era un fiume interrato che passava sotto la città. Era stato completamente ricoperto, quindi l'acqua non scorreva bene. La cementificazione fa si che il suolo non assorba la pioggia che cade, noi abbiamo un livello di cementificazione unico al mondo, non ce l'ha nessuno, ma noi continuiamo imperterriti".

Quindi è la cementificazione il male maggiore?

 "Anche nelle campagne si vedono un sacco di cose inutili, il suolo deve assorbire l'acqua, quando ne cade tanta come ieri a Livorno è chiaro che non si riesce a smaltirla e accadono i disastri che abbiamo visto".


Attraverso la prevenzione si potrebbero evitare fenomeni del genere?

"I nostri politici ne parlano sempre ma non la fanno mai, dicono le stesse cose da decenni. E' una barzelletta, solo sono sceneggiate, chiacchiere, il presidente del Consiglio andrà a visitare le famiglie delle vittime a Livorno, dirà che gli sono vicini, ma poi non succederà niente fino al prossimo alluvione".

Nuove scosse di terremoto nella Marsica. Ci può essere una connessione con i cambiamenti climatici?


"I terremoti avvengono sempre a 7/10/15 km di profondità dentro la crosta terrestre e non risentono assolutamente delle variazione climatiche esterne".
caricamento in corso...
caricamento in corso...