Missile Corea del Nord, Massimo Fini: "Kim Jong-un non è così pazzo, ma si costruiscono i nuovi equilibri"

13 febbraio 2017 ore 12:21, intelligo
di Stefano Ursi

Il test missilistico effettuato con un missile balistico dalla Corea del Nord sta creando un grande clamore sui media e nell'opinione pubblica. In molti si chiedono se siamo di fronte ad un pericolo vero o solamente ad una dimostrazione di forza. Su questo IntelligoNews ha chiesto l'opinione del giornalista e scrittore Massimo Fini: ''Nemmeno Kim Jong-un è così pazzo da lanciare una bomba atomica su chicchessia. Usa preoccupati? Con tutte le atomiche che hanno?''

Il test missilistico nordcoreano è realmente pericolo? Il clamore è giustificato?

''No, perché nessuno, nemmeno Kim Jong-un, è così pazzo da lanciare una bomba atomica su chicchessia. È solo come deterrenza, poi lui ne ha due o tre scassate e non ha missili che possano raggiungere se non i vicini, mai per esempio gli Stati Uniti d'America''.

Missile Corea del Nord, Massimo Fini: 'Kim Jong-un non è così pazzo, ma si costruiscono i nuovi equilibri'
Massimo Fini
Gli americani sono preoccupati?

''Non capisco come una potenza che ha sul groppone atomiche in gran quantità possa essere preoccupata delle tre, quattro atomiche della Corea del Nord e permettersi di vietarle. Si ripete la storia dell'Iran, che peraltro voleva fare solo, come poi ha fatto, il nucleare a usi pacifici e medici''.

Potremmo essere di fronte ad un segnale di movimento degli equilibri nel quadrante orientale? C'è qualcosa che si muove?

''E' possibile, penso che Cina, India e lo stesso Giappone vogliano costruire una forza che possa contenere la potenza americana''.

In questo contesto la Russia che ruolo gioca? Potrebbe porsi come 'padre nobile' di questo riassetto dell'equilibrio nel quadrante?

''Che sia più vicina alla Cina che all'America non è un mistero. Non so se padre nobile o ignobile, però certamente si''.

#missile #coreadelnord #kimjongun
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...