Durata Governo Gentiloni, Geloni: "Poletti contraddice il premier e Mattarella. Il Pd ora ragioni"

14 dicembre 2016 ore 17:16, Americo Mascarucci
"Se si vota prima del referendum il problema non si pone. Ed è questo, con un governo che fa la legge elettorale e poi lascia il campo, lo scenario più probabile. Sulla data dell'esame della Consulta è tutto come previsto". 
Lo afferma il ministro del Lavoro Giuliano Poletti con riferimento al referendum proposto dalla Cgil per l'abolizione del Jobs Act che, se ammesso a gennaio dalla Corte Costituzionale, dovrebbe tenersi a giugno. 
Dopo la bocciatura del Referendum costituzionale, il rischio di veder bocciato dagli elettori anche il Jobs Act, sarebbe troppo grosso per il Pd che quindi potrebbe salvarsi anticipando le elezioni politiche.
Dichiarazioni che hanno sconcertato molti, visto che il Premier Paolo Gentiloni in queste ore ha ribadito che il suo Esecutivo non ha scadenze temporali.
Intelligonews ha chiesto un commento alla giornalista Chiara Geloni già direttore di Youdem.

Lo scenario delineato da Poletti è reale? E' lui dunque l'anti-Gentiloni nel Governo?

"Si tratta di una dichiarazione davvero curiosa per un ministro che si è reinsediato da un giorno nel suo incarico e che va di fatto a contraddire quanto dichiarato dal Presidente del Consiglio Gentiloni su mandato del Presidente della Repubblica, il quale ha ribadito come un Governo non possa avere una scadenza. Trovo poi inopportuna la dichiarazione di Poletti dal punto di vista politico. Il Pd pensa davvero di poter sostenere una campagna elettorale nell'ambito della quale verrebbe accusato di aver avuto paura dei lavoratori e di aver voluto difendere la propria riforma con un trucco che ha impedito lo svolgimento del referendum?".

C'è chi ipotizza che per scongiurare il referendum in caso di pronunciamento positivo della Consulta, il Pd sarebbe addirittura pronto a ripristinare l'articolo 18. Ma non sarebbe questa una sconfessione del Governo Renzi? 

"Credo sarebbe una scelta saggia. Bisogna avere fiducia nella capacità umana di  rimediare agli errori fatti. Quanti posti di lavoro ha creato l’abolizione dell’articolo 18? O meglio, quanti posti di lavoro si sono creati grazie all'abolizione dell’articolo 18? Questa è una verifica che dopo un anno si può fare. Se questa verifica dovesse dirci che non si è creato nessun nuovo posto di lavoro e che in paesi come la Germania dove sono in vigore leggi molto rigide contro i licenziamenti  l’economia va meglio che da noi, forse sarebbe il caso di rivedere qualche decisione presa sulla scia di spinte ideologiche".

Ma può arrivare vera discontinuità dal Governo Gentiloni come chiede la minoranza Dem? 

"Effettivamente la compagine governativa ha lasciato di stucco, perché si è trovato il modo di aggiungere posti per premiare i due personaggi più vicini a Renzi e più esposti nella campagna referendaria, la Boschi e Lotti. Tuttavia ho fiducia del fatto che la discontinuità possa arrivare dalla personalità del Premier. Gentiloni pur essendo legato a Matteo Renzi possiede una diversa sensibilità politica, in grado di distendere il clima, favorire la più ampia collaborazione e finalmente risolvere i problemi del Paese".

Verdini e il suo gruppo fuori dalla maggioranza. E' stato davvero Renzi a non volere Ala al Governo per indebolire Gentiloni al Senato e farlo cadere più facilmente?

"Che i rapporti con Verdini li tenga personalmente Renzi è un dato di fatto: li teneva lui prima di diventare premier, li ha tenuti lui quando stava al Governo, continuerà ancora a tenerli lui in futuro. Fra i due c'è un rapporto molto stretto. Assente o no dal Governo Verdini continuerà a parlare con Renzi".
Durata Governo Gentiloni, Geloni: 'Poletti contraddice il premier e Mattarella. Il Pd ora ragioni'
caricamento in corso...
caricamento in corso...