Terremoto, geologo Tozzi: "Magnitudo ridicola, abituiamoci a costruire bene"

18 gennaio 2017 ore 12:47, Adriano Scianca
"È un terremoto ridicolo, dal punto di vista dei terremoti della Terra. L'Italia è un Paese sismico, è tutta questione di prevenzione". Il geologo Mario Tozzi commenta così i nuovi eventi sismici che hanno colpito oggi il centro Italia. E a IntelligoNews spiega: "L'Italia ha terremoti da quando è nata e ce l'avrà fino a quando morirà".

Terremoto, geologo Tozzi: 'Magnitudo ridicola, abituiamoci a costruire bene'

Le scosse di oggi ci riportano nell'incubo...

«Bisogna verificare se è la stessa struttura del terremoto dell'altra volta, ancora non lo possiamo dire. Se è una struttura diversa si tratta della normale attività dell'Appennino. Ci meravigliamo di che cosa? Che ci sia un terremoto di seguito all'altro? L'Italia ha terremoti da quando è nata e ce l'avrà fino a quando morirà». 

La gente di quei luoghi sperava che il peggio fosse passato.

«Credevo che gli ultimi terremoti avessero fatto capire a qualcuno di cosa si tratta. L'Italia è un Paese sismico. Ci può essere un terremoto adesso a Reggio Calabria, dopodomani a Catania, tra cinque giorni in Garfagnana, tra un anno ad Avezzano. È sempre andata così. Di cosa ci si meraviglia? È un paese sismico, nei paesi sismici ci sono terremoti».

Cosa va fatto, in quelle terre? Bisogna ricostruire o è meglio andare altrove?

«Partiamo dal presupposto che è un terremoto ridicolo dal punto di vista dei terremoti della Terra. È una magnitudo medio-bassa. È tutta una questione di mancata prevenzione. Sono solo case costruite male, non rafforzate o progettate  peggio. In Italia non si aspettano terremoti di magnitudo superiore a 7 o 7,5. Dunque se costruisci bene puoi stare dove stai. Tranne nei posti in cui le scosse vengono amplificate dal terreno che c'è sotto».
caricamento in corso...
caricamento in corso...