Ong, Tonelli (Sap): "Ho scoperto 90% di sbarchi tra venerdì e domenica. Cosa c'è dietro"

02 agosto 2017 ore 12:52, Americo Mascarucci
All'indomani del mancato accordo sul codice di condotta predisposto dal Viminale e sottoscritto solo da due organizzazioni non governative, la nave Iuventa della Ong tedesca Jugend Rettet è stata bloccata e accompagnata al porto di Lampedusa per controlli. Infatti la prima conseguenza della mancata intesa per le Ong che verranno sorprese a soccorrere i migranti in mare, sarà quella di dover sottostare a controlli aggiuntivi da parte della Polizia come confermato da fonti anonime consultate da vari quotidiani. Intelligonews ha chiesto un commento al segretario generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap) Gianni Tonelli.
Ong, Tonelli (Sap): 'Ho scoperto 90% di sbarchi tra venerdì e domenica. Cosa c'è dietro'

Le Ong che non hanno firmato il codice di condotta del Viminale saranno sottoposte a maggiori controlli da parte della Polizia. Alla fine tocca sempre a voi l'ingrato compito. Più lavoro, più responsabilità, più critiche. E' così?

"Il lavoro maggiore toccherà alle Capitanerie di Porto, ma non è certamente questo il problema. Ancora una volta ritengo che il Governo si sia mosso in forte ritardo. La cosa che mi stupisce è che soltanto oggi ci si accorge che alcune imbarcazioni adibite al soccorso non occasionale ma quotidiano dei migranti, non sono dotate dei requisiti essenziali per svolgere questo compito. Ma se non lo sono oggi non lo erano neanche prima e questo si sapeva. Quindi bisognava muoversi a tempo debito. Il Governo un giorno dice una cosa, il giorno dopo minaccia di chiudere i porti, poi annuncia di mandare le navi ai confini con le acque territoriali libiche per bloccare i barconi e poi alla fine ci sono solo due navi di supporto. Minniti dice una cosa, Pinotti in parte lo smentisce. Insomma una confusione pazzesca. Il Paese ha bisogno di risposte, perché qui siamo in presenza di un'emergenza da affrontare e non mi pare che chi di dovere lo stia facendo. Se le navi di Medici senza Frontiere sono perfettamente in regola, altre non lo sono e scoprirlo oggi francamente sa tanto di presa in giro"".

Ieri la Commissione Europea ha espresso il plauso per il codice di condotta delle Ong ma nel contempo solo i porti italiani continuano ad accogliere i migranti: nel resto d'Europa restano invece chiusi. C'è puzza di fregatura? 

"Sull'immigrazione l'Italia finora ha preso solo fregature, una più o una meno non cambia nulla. Siamo stati noi a fregarci con le nostre stesse mani sottoscrivendo certi accordi in cambio come sembra di maggiore flessibilità sui conti pubblici come confermato da più parti. Bisognerebbe rimettere tutto in discussione ma a quanto pare non siamo nelle condizioni di farlo. Possiamo accontentarci di aver portato a casa il codice di condotta? Assolutamente no visto che quasi tutte le Ong si sono rifiutate di firmarlo. Se non è fregatura questa! Poche settimane fa sono andato in Sicilia e ho scoperto che il 90% degli sbarchi avvengono fra il venerdì e la domenica. Ho fatto una verifica in numerosi porti siciliani e ho appurato che è davvero così. E anche questo certamente non può essere casuale. E allora cosa c'è dietro? Altri accordi informali con Ong? E tra chi? Il Governo dovrebbe chiarire anche queste cose".


caricamento in corso...
caricamento in corso...