Pensioni all'estero, Rizzo a Boeri: "Hanno fatto dell'Europa una trappola, ora che c... vogliono?"

20 luglio 2017 ore 13:08, intelligo
Ieri contro il presidente dell'Inps il professore Giulio Sapelli aveva tuonato: "Neanche ai tempi del fascismo". Se è vero come ha detto Tito Boeri, che l'Italia "paga 1 miliardo di pensioni all'estero, ma sono stati versati i contributi per pochi anni" è anche vero che per molti si tratta di sopravvivenza e quindi di una scelta di dignità. Sulla questione che interroga gli italiani. accendendo anche polemiche, IntelligoNews oggi ha intervistato Marco Rizzo (segretario del Partito Comunista). 

Il presidente dell'Inps ha intenzione di recuperare i pensionati che scappano all’estero. Per molti però si tratta di passare una vecchiaia dignitosa che qui non avrebbero. Come commenta l'ultima uscita di Boeri? 

"Ormai conosciamo Boeri. Non è contento del ruolo che ha nell'Inps e usa la carica per fare propaganda politica? Quello di cui sono sicuro è che un giorno sì e l'altro pure finisce sui giornali con iniziative di tipo mediatico". 
Pensioni all'estero, Rizzo a Boeri: 'Hanno fatto dell'Europa una trappola, ora che c... vogliono?'
Ma al di là della mediaticità della proposta, ritiene l'idea di recuperare i pensionati all'estero legittima? 

"Credo che l'Unione Europea è stata fatta come una trappola per ridurre i diritti dei lavoratori, anche il valore della case in molti Paesi Europei etc... E' chiaro che nelle trame di questa impostazione legislativa, che poi ha avuto il suo punto massimo in negativo con il fiscal compact, e quindi con la cancellazione definitiva di qualunque titolarità della politica economica dei singoli Stati, essendo prevista la circolazione delle merci e degli uomini ora che ca... vogliono?".

Per l’ex viceministro dell’Economia, Zanetti, serve creare un regime fiscale attrattivo per i pensionati esteri del ceto medio-alto del nord Europa, per coprire il buco lasciato dai nostri. E' d'accordo? 

"Questa proposta fa parte del circo della politica. L'elemento di grande rapina è stato compiuto e inserito in Costituzione col pareggio di bilancio, dopo di che tutto quello che viene dalla politica per sistemare in qualche modo queste decisioni può produrre solo pasticci ulteriori". 

Ci sono comunque proposte diverse. Col voto si potrà fare qualcosa di significativo anche su questi temi secondo lei?
"I due raggruppamenti della politica centrodestra e centrosinistra, più il raggruppamento dell'antipolica, sulla questione dell'Unione Europea non sono in maniera netta ed inequivocabile per il rigetto dei patti sottoscritti come il fiscal compact. E nessuno mette in discussione i vari trattati. Solo chi ha il coraggio di dire questa cosa può offrire una reale prospettiva di cambiamento". 

Allora come guardate quanto accade a sinistra?
"E' assolutamente ridicolo. 1000 raggruppamenti senza reali idee e prospettive. Potrebbero usare un unico simbolo: la poltrona. Io infatti non sono di sinistra, sono comunista". 

#boeri #inps #estero #pensioni


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...