Dl Vaccini, Aiuti (Virologo): "Lorenzin miglior ministro. Macché Freevax, Pro malattie infettive"

20 luglio 2017 ore 16:47, Americo Mascarucci
Il decreto sui vaccini obbligatori ha ottenuto il via libera del Senato nella versione però modificata in seguito al passaggio in Commissione sanità. In particolare rispetto alla versione originaria sono state mitigate le sanzioni previste per i genitori inadempienti che non vaccineranno i figli prima dell'iscrizione alla scuola dell'obbligo. Niente più revoca della patria potestà e multe più basse. I vaccini obbligatori scendono inoltre dai 12 iniziali a 10. Sono obbligatori anti-polio, anti-difterite, antitetanica, anti-epatite B, anti-pertosse e anti-Haemophilus influenzae tipo b. Gli altri 4 obbligatori, ma solo fino al 2020 e quindi sottoposti a verifica triennale sono: anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite e anti-varicella. Nella nuova versione del decreto si prevede che altri 4 vaccini saranno fortemente consigliati dalle Asl, oltre che gratuiti: anti-meningococco C e B, anti-rotavirus e anti-pneumococco. Intelligonews ha chiesto un commento all'immunologo Fernando Aiuti.
Dl Vaccini, Aiuti (Virologo): 'Lorenzin miglior ministro. Macché Freevax, Pro malattie infettive'

Professore, il decreto ha ottenuto il via libera del Senato ma è stato mitigato rispetto alla versione iniziale: meno vaccini obbligatori, niente revoca della patria potestà e sanzioni ridotte per i genitori inadempienti. E' una sconfitta?

"Meglio poco di niente e sicuramente meglio avere l'obbligatorietà su 10 vaccini rispetto ai quattro che c'erano prima. Sarebbe stato meglio averne 12 anche perché quelli che mancano sulla meningite B e C sono importanti, soprattutto in alcune regioni come la Toscana dove da qualche anno si ammalano e muoiono dei giovani e la vaccinazione non ha ancora raggiunti livelli adeguati. Sono tuttavia lieto che siano stati aggiunti sei vaccini in più ai quattro già obbligatori, perché questo senza dubbio darà una svolta alla copertura vaccinale che era allo stesso livello di alcuni paesi africani o addirittura peggiore di alcuni asiatici. Mi auguro che adesso il testo non subisca ulteriori modifiche riduttive nel passaggio alla Camera. Come medico mi consenta tuttavia di dire che considero molto negativo il fatto che non sia stato introdotto l'obbligo anche per i medici e per le persone che hanno un ruolo pubblico, come gli impiegati degli uffici o gli addetti al trasporto pubblico. E'assurdo che oggi alcuni medici si ammalino perchè da piccoli non sono stati vaccinati ad esempio contro la varicella. C'è un'intera generazione, quella compresa fra i 40 e i 50 anni che è scoperta dal punto di vista vaccinale. Ed è assurdo che chi è chiamato a stare a contatto con i malati e a curarli non si protegga lui per primo. Qui però non è colpa dei politici ma della categoria dei medici che non ha fatto abbastanza per far accettare l'obbligo agli operatori sanitari".

Quale peso hanno avuto le mobilitazioni anti-vax sulla decisione del Parlamento? Le modifiche al decreto sono state anche un modo per rispondere alle proteste delle piazze?

"Lei li chiama anti-vax, io invece lo definisco popolo pro malattie infettive. Auguro a queste persone che non accada mai nulla di grave ai loro figli, ma devono sapere che si stanno assumendo una gravissima responsabilità nel contrastare l'obbligatorietà dei vaccini. Non credo tuttavia abbiano avuto un grande ruolo. Grandi colpe le hanno invece forze politiche come la Lega Nord, il Movimento 5Stelle e parte di Forza Italia. Mi fa impressione il fatto che le critiche maggiori contro l'obbligatorietà dei vaccini arrivino da persone che poi troviamo in prima linea nelle campagne contro la vivesezione. Per queste persone evidentemente la vita di un animale ha più valore di quella di un bambino. Questi partiti per me sono all'indice. Io non li voterò alle prossime elezioni e spero non li votino nemmeno gli italiani visto che se dovessero andare al governo farebbero solo danni. Parlo in particolare della Lega e dei 5Stelle".

Però l'obiezione è che non si possono imporre le terapie per legge?

"Questa è una colossale stupidaggine. Lo Stato ha il diritto di tutelare la salute pubblica soprattutto nel momento in cui la copertura vaccinale fra la popolazione risulta al di sotto degli standard mondiali. Bene ha fatto il ministro Beatrice Lorenzin a portare avanti questa battaglia con forza e coraggio. E' il miglior ministro della Salute che abbiamo avuto da cinquant'anni a questa parte. All'inizio ero un po' scettico sulla sua competenza, ma ha dimostrato grande determinatezza, coerenza e serietà nel portare avanti questa battaglia anche di fronte alle prese di distanza e agli attacchi provenienti da una parte del Partito Democratico. Per questo le riconosco meriti straordinari e sarò sempre in prima linea a difenderla da ogni attacco. Cosa che dovrebbe fare del resto ogni persona dotata del minimo buonsenso".


caricamento in corso...
caricamento in corso...