Ius soli, Castaldini (Ap): "No a fiducia e forzature: non è il momento giusto"

20 settembre 2017 ore 11:54, Andrea Barcariol
Apertura di Alfano sullo Ius soli, tema caldo del momento e dell'agenda politica per via del costante pressing del governo. Il leader di Ap ha spiegato la sua posizione e rimandato la discussione al 26 settembre nel corso della direzione nazionale: "Abbiamo ribadito un tema che riguarda un'opportunità temporale e non la sostanza del provvedimento, che pure dal nostro punto di vista deve essere emendato" - ha spiegato Alfano. Su questo IntelligoNews ha intervistato Valentina Castaldini, portavoce di Alternativa Popolare.

Ius soli, Castaldini (Ap): 'No a fiducia e forzature: non è il momento giusto'
Alfano sembra aver cambiato idea sullo ius soli. Come mai questa apertura?


"In realtà la nostra posizione continua a essere netta, abbiamo sempre cercato di spiegare agli alleati che questo non era e non è il momento giusto, in una campagna elettorale che sarà sempre più difficile e complicata su temi impegnativi. Non è il tempo di fare forzature sullo ius soli, abbiamo collaborato nell'ampliare il tema dello ius soli aggiungendo un tassello fondamentale come lo ius culturae, oggi diciamo che si rischia di fare una forzatura su una cosa che per certi aspetti è giusta, ma fatta nel momento sbagliato rischia di diventare sbagliata".

C'è il nodo Formigoni che più volte, anche intervistato da IntelligoNews, si è detto assolutamente contrario allo ius soli. Come conciliare posizioni così distanti?

"Le posizioni sullo ius soli sono assolutamente concordanti e in linea. Alfano ha semplicemente detto che durante la direzione nazionale ci sarà un confronto su questo ed è bene che ci sia su un tema così importante. Da sempre abbiamo detto che è giusto che la nuova legislatura si occupi di un argomento così particolare anche perché ci sono tantissimi aspetti da valutare con attenzione e soprattutto bisogna dare al Senato la possibilità di parlare di una legge di cui non ha ancora parlato".

Ap parla di emendamenti e dello ius culturae, ma il Pd ha ribadito che il testo "è già stato mitigato al massimo". Come troverete un accordo?

"Non si può saltare completamente una discussione importante come quella che potrà esserci sullo ius soli. Ci sono aspetti da rivalutare ancora e, ribadisco, ci vuole il tempo giusto. In politica il tempo è fondamentale ma credo sia una responsabilità dei politici di sapere comunicare bene, anche in tv, un messaggio così importante, senza confondere l'immigrazione con un testo di legge fondamentale come questo".

Con la sinistra compatta siete sicuri di avere i numeri per approvare la legge o servirà ancora una volta la fiducia?


"La fiducia su un tema del genere non andrebbe proprio posta, la realtà ci dice che la compattezza della sinistra forse in questo momento non c'è".


#iussoli #alfano #ap


caricamento in corso...
caricamento in corso...