Trattati di Roma, Bossi: ''La Lega ha sbagliato. Questa Europa non va, meglio una confederazione''

22 marzo 2017 ore 14:22, intelligo
Umberto Bossi, padre nobile della Lega Nord, recentemente in rotta di collisione ideologica con Matteo Salvini, litiga con lui pure sull'Europa, nel giorno della festa del sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma. Ai vecchi motivi della discordia (l'alleanza con Berlusconi, ma soprattutto l'estensione del Carroccio a livello nazionale, giudicata un errore strategico e politico dal Senatur, nel nome e nel segno dell'indipendenza del Nord), si aggiunge pure la scelta di Salvini di non far partecipare, oggi, la sua delegazione alla cerimonia ufficiale della Camera... Ad IntelligoNews Bossi spiega le ragioni del suo dissenso alla scelta di Salvini e dice la sua sul modello attuale di Europa e quello che secondo lui sarebbe più adatto: ''Un'Europa confederale di Stati indipendenti e sovrani''.

Trattati di Roma, Bossi: ''La Lega ha sbagliato. Questa Europa non va, meglio una confederazione''
Umberto Bossi
Bossi, oggi c'era il presidente della Repubblica Mattarella, c'erano i presidenti delle Camere Boldrini e Grasso, c'erano tutti i partiti ma non c'è stata la Lega...

"Ha sbagliato a non esserci. Anche se ci si oppone ad una certa idea, bisogna partecipare per poi poter criticare in altre sedi. E' un tema squisitamente istituzionale".

Lega a parte, quale tipo di Europa abbiamo festeggiato?

"Ecco, questo è un altro discorso. L'Europa, almeno così come concepita dai padri costituenti, è nata federale. L'Europa di oggi è uno Stato centralista, in mano alle lobby economiche e finanziarie. Caste che uccidono i popoli, le sovranità e le loro identità. L'unica cosa che si può fare è tornare al punto di partenza: un'Europa confederale di Stati indipendenti e sovrani".

#trattatidiroma  #europa #anniversario
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...