Asso Eureca si presenta, Polimeno (Tg1): "Noi europeisti per la legalità e contro il Fiscal Compact"

23 maggio 2017 ore 15:30, Americo Mascarucci
Domani mercoledì 24 maggio alle 17 nella sede della Società Dante Alighieri (Piazza Firenze 27 Roma) si svolgerà il primo incontro ufficiale dell’Associazione Eureca (Europa Etica dei Cittadini e delle Autonomie), associazione senza fini di lucro che si propone di difendere la democrazia e la legittimità nell’Unione Europea messa a rischio dall'applicazione di norme capestro per di più prive di legalità. Obiettivo dell’incontro illustrare i propositi dell'Associazione e le iniziative in campo. Fra i fondatori di questa realtà c'è il giornalista del Tg1 Angelo Polimeno autore del libro inchiesta "Non chiamatelo euro" che Intelligonews ha raggiunto.

Polimeno, quale lo scopo dell'iniziativa di domani?

"Associazione Eureca sta per Europa Etica dei Cittadini e delle Autonomie. Nasce con uno spirito europeista, in difesa dell'Europa ma soprattutto della democrazia e della legittimità delle norme europee. Fra i suoi obiettivi e le sue finalità si propone quella di impugnare le norme illegittime dell'Unione Europea, fra tutte il patto di stabilità che cambia i trattati europei con una norma di rango inferiore che nessun parlamento ha mai approvato. Altro obiettivo è impugnare il Fiscal Compact che è un trattato internazionale del tutto estraneo al trattato europeo. Non a caso entro quest’anno i parlamenti europei, compreso quello italiano, saranno chiamati ad approvare l’inserimento di questa norma nei trattati europei. E questa è la prima anomalia. Se il Fiscal Compact deve essere rispettato dai paesi europei che bisogno c’è di inserirlo nei trattati? La risposta è semplice: il bisogno c’è perché finché il Fiscal Compact resterà fuori dai trattati europei sarà una norma illegittima e dunque impugnabile".
Asso Eureca si presenta, Polimeno (Tg1): 'Noi europeisti per la legalità e contro il Fiscal Compact'

Chi compone Asso Eureca? 

"Siamo sei i soci fondatori di Eureca. Con me ci sono il manager Marco Staderini, poi Donatella Visconti, presidente di Sui Generis, l'avvocato amministrativo Federico Tedeschini di Roma che coordina con il suo studio legale le nostre iniziative, poi altri due avvocati che sono Daniela Becchini e Lucio Golino. Nel nostro comitato tecnico scientifico poi sono comprese altre personalità, alcune delle quali domani saranno presenti all'iniziativa: in particolare l’ambasciatore Giulio Terzi già ministro degli Esteri, il professor James K. Galbraith, che è stato l’economista che ha affiancato il governo greco quando c’è stata la crisi, il professor Giuseppe Guarino studioso di materie europee. Presenteremo l’Associazione, affronteremo i temi di più stretta attualità. Altra nostra finalità è spiegare ai cittadini cosa sta succedendo realmente in Europa, cosa è successo prima e cosa sta avvenendo ora, affinchè il dibattito non resti ancorato al tema Europa sì o Europa no, Europa bella o Europa brutta, restare nell’euro o uscire dall’euro; posizioni che non dicono nulla e che servono soltanto a non far capire ai cittadini cosa sta accadendo davvero".

Quindi c'è anche un deficit di comunicazione all'origine dei problemi dell'Europa?

"C’è un interesse generale a non far capire all’opinione pubblica cosa succede. I cosiddetti europeisti sono come i farisei, stanno distruggendo l’Unione Europea ma ci ripetono che l’Europa è bella perché ci ha dato la pace e la richezza. Ma quale Europa lo ha fatto? La Cee forse, mentre l'Unione Europea da quando è entrata in campo, sta mettendo a rischio tutto questo e purtroppo anche la pace visti i conflitti sempre più acuti fra paesi membri. Invece gli anti europeisti,  quelli per intenderci che vogliono uscire dall’euro, speculano sulla disperazione della gente per prendere voti, ma poi non fanno nulla per risolvere i problemi reali. La nostra posizione è chiara: vogliamo restare in Europa e nell’euro ma vogliamo combattere le leggi che hanno stravolto l’Europa e il progetto della moneta unica". 



caricamento in corso...
caricamento in corso...