Referendum autonomia, parla Centinaio (Lega): "Cosa rispondo alla Meloni"

23 ottobre 2017 ore 14:08, Andrea Barcariol
Alta l'affluenza in Veneto (57%), un po' meno in Lombardia (40%) per il referendum sull'autonomia. Plebiscito per il sì (98,1% e 95%) e grande entusiasmo da parte dei Governatori Luca Zaia e Roberto Maroni per il risultato del voto. Sull'esito del referendum Intelligonews ha intervistato il parlamentare della Lega Nord Gian Marco Centinaio.

Referendum autonomia, parla Centinaio (Lega): 'Cosa rispondo alla Meloni'
Alessandra Moretti del Pd intervistata da Intelligonews ha detto che l'affluenza al 57% non è stato un gran risultato in Veneto. Lei cosa ne pensa?

"Mi viene da sorridere. Il Pd, come al solito, ha il difetto di sminuire la volontà del popolo quando si tratta di referendum. Ancora una volta non hanno capito quello che è successo ieri".

Molti sostengono che per avere risultati concreti Veneto e Lombardia avrebbero dovuto seguire l'esempio dell'Emilia Romagna che ha aperto una negoziazione con lo Stato per ottenere maggiore autonomia. E' d'accordo?


"Tutto ciò non è assolutamente vero, abbiamo visto il documento che hanno firmato il presidente dell'Emilia Romagna Bonaccini e il presidente del Consiglio Gentiloni. Nel documento che hanno sottoscritto non si parla di deleghe e di soldi che devono andare all'Emilia Romagna. Loro dicono che hanno iniziato una trattativa mentre in realtà c'è solo una lettera, dove si parla di tutto e di niente, scritta il giorno prima del referendum. E' semplicemente demagogia".

Giorgia Meloni ha detto che "non c'è stato nessun plebiscito e che il federalismo è possibile solo con il presidenzialismo". Cosa replica?


"A Giorgia Meloni dico di andare a chiedere ai suoi militanti di Fratelli d'Italia perché sono andati a votare al referendum nonostante le sue affermazioni prima del voto. Quindi se anche colleghi e amici di FdI hanno votato sia in Lombardia sia in Veneto, potrebbero spiegare loro alla Meloni il motivo del referendum perché evidentemente lei non lo ha ancora capito".

Che scenari si aprono ora?

"Sicuramente ci sarà un passaggio nei consigli regionali, molto veloce, e Zaia e Maroni insieme alle delegazioni che sceglieranno di portare cominceranno ad andare a trattare con il governo. La cosa forte è che insieme a loro ci saranno qualche milione di cittadini lombardi e veneti che gli hanno dato fiducia. Ciò significa che saranno ancora più responsabilizzati".

#veneto #referendum #autonomia #lombardia
caricamento in corso...
caricamento in corso...