Piazza Indipendenza, Gasparri: "In galera i potenziali assassini"

25 agosto 2017 ore 12:38, Andrea Barcariol
E' bufera politica dopo gli scontri di ieri a Roma, in piazza Indipendenza, dove la Polizia ha allontanato con gli idranti circa 100 immigrati accampati nei giardini. Un'operazione contestata da alcune forze politiche per le modalità e per una frase pronunciata da un agente, finito sotto indagine della Questura. Su questo argomento IntelligoNews ha intervistato Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia.

Piazza Indipendenza, Gasparri: 'In galera i potenziali assassini'
Impazzano le polemiche in riferemento a quanto accaduto ieri in piazza Indipendenza. Qual è il suo punto di vista sulla vicenda?


"Dovrebbero essere arrestati tutti quelli che hanno cercato di uccidere i poliziotti tirando delle bombole di gas. Ci sono le immagini, spero che i colpevoli vengano individuati e finiscano in galera. Lo sgombero (del palazzo di via Curtatone ndr) è stato tardivo, io stesso ho denunciato più volte quella situazione, in sedi pubbliche e dibattiti. Il Campidoglio non è pervenuto, ma non credo ci sia nulla da attendersi da una persona incapace come la Raggi".

 Con la Raggi situazione uguale, migliore o peggiorata?

"Peggiorata, lasciano prosperare queste situazioni senza contrastarle, speriamo che piazza Indipendenza segni un'inversione di tendenza. Il Comune è assente, da loro non mi aspetto nulla, anzi mi chiedo se non ci siano gli estremi del commissariamento per un Comune colto da un dissestro finanziario e morale. L'ultima trovata è quelle di mettere un ex cassiere di balera a fare l'assessore al bilancio, con tutto il rispetto per i cassieri delle balere. E' stato importato da Livorno prescindendo da qualsiasi regola democratica".

Sotto accusa sono finite le Forze dell'Ordine soprattutto per una bruttissima frase pronunciata da un agente. Cosa ne pensa?

"Hanno tirato ai poliziotti bombole del gas, mettersi a fare l'analisi della frase mi sembra pretestuoso e ridicolo. Arrestino i potenziali assassini che hanno fatto tentato omicidio, altro che una frase della polizia. Se mi avessero tirato in testa bombole che pesano 20/30 chili, mentre facevo ordine pubblico, probabilmente avrei detto anche di peggio. Gli agenti erano sotto una tempesta di colpi".

Qualcuno ha contestato anche la tempestica dell'intervento in piazza Indipendenza, troppo ravvicinato rispetto allo sgombero del palazzo di via Curtatone.

"La vergogna sono stati gli anni trascorsi con quella occupazione, lo sgombero andava fatto molto prima, almeno 3/4 anni fa".


#piazzaindipendenza #migranti #Gasparri

caricamento in corso...
caricamento in corso...