Poletti, Abbate: "Calcetto o curriculum? Sport maschile e serale per sparlare di mogli"

28 marzo 2017 ore 13:09, intelligo
di Stefano Ursi

Le parole pronunciate dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Giovanili Giuliano Poletti, il quale parlando di lavoro ha detto: ''Meglio giocare a calcetto che inviare curriculum'', stanno scatenando un vero e proprio vespaio di polemiche, politiche e mediatiche. IntelligoNews ha chiesto l'opinione dello scrittore Fulvio Abbate, che dice: ''In termini inglesi direi che è un 'gaffeur', in termini più prosaici direi inadatto a ricoprire quel ruolo. Ma detto questo i curricula sono una truffa, vengono sempre cestinati''.

Che idea si è fatto delle parole di Poletti?

''Detto in termini da gentiluomini inglesi Poletti è un 'gaffeur', detto invece in termini più prosaici, nostrani, è inadatto a ricoprire quel ruolo: chi ha un ruolo istituzionale non può porsi come se si trovasse all'Oasi Bar. Questa è la considerazione che viene nell'immediato''.

Poletti, Abbate: 'Calcetto o curriculum? Sport maschile e serale per sparlare di mogli'
Fulvio Abbate
Poletti, però, ha anche la delega alle politiche giovanili.

''Nonostante questo, va detto che è vero che non serve mandare i curricula, io piango al solo pensiero della compilazione di un curriculum. Tanto è vero che sostengo che i curricula dovrebbero essere compilati in maniera non veritiera, ad esempio io scriverei di essere un cosmonauta, superdotato e una serie di fandonie per rispondere alla truffa dei curricula, che vengono regolarmente cestinati''.

Calcetto, sport ormai anche femminile ma ancora, fra gli amatori, in prevalenza maschile. C'è chi ha ravvisato, in queste parole, un pizzico di sessismo. E' d'accordo?

''Trattasi di uno sport ancora tendenzialmente maschile e serale, dove i maschi vanno e si ritrovano per giocare ma anche per dire ogni male possibile delle proprie mogli e compagne''.

Dopo la vicenda legata al figlio, parlare di inutilità di inviare curriculum lascia un po' perplessi.

''Noi sappiamo benissimo che anche la stupidità è impunita, non solo la protervia: e qui penso, ad esempio, ad un ministro dell'istruzione senza titoli adeguati. E' perché Poletti non è solo in questo suo, per così dire, modo di essere gaffeur, ma assomiglia a milioni di italiani che non hanno ruolo nelle istituzioni''.

#Poletti #calcetto #lavoro #giovani
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...