Raggi indagata, l'ex Federica Salsi: "M5S difende chi gli fa comodo"

03 febbraio 2017 ore 11:40, Andrea De Angelis
L’esistenza di una #polizza vita sottoscritta da Salvatore #Romeo, dipendente comunale divenuto poi capo della segreteria politica del sindaco dopo la vittoria dei 5 Stelle alle amministrative della Capitale, e intestata pochi mesi prima – nel gennaio 2016 – al sindaco #Raggi, sarebbe stata ignota al sindaco. Indagata per la nomina del fratello dell’ex capo del personale capitolino Raffaele Marra – in carcere dal 16 dicembre –  e accusata di abuso d’ufficio e falso, Raggi dunque si difende. E il Movimento 5 Stelle rischia di spaccarsi. Ma cosa prova l'ex grillina Federica Salsi, cacciata in passato per una ospitata non gradita in televisione, nel vedere ora la difesa di chi finisce in Procura? IntelligoNews lo ha chiesto proprio a lei in un'esclusiva intervista...

Chi fu fatta fuori, messa all'angolo per una comparsa in tv, ora che il Movimento 5 Stelle difende anche chi è indagato, cosa prova? Che effetto le fa tutto questo?
"Vedo confermato il fatto che si difendono le persone che è comodo difendere. Lo si fa anche dinanzi a fatti abbastanza sconcertanti, scaricare il sindaco di Roma è complicato. Significherebbe ammettere pubblicamente la sconfitta, si ha la levata di scudi". 

Un atteggiamento prevedibile?
"Una volta che si ha in pugno una città del genere non si ha nessun interesse a buttare giù il sindaco. Significherebbe perdere completamente la faccia e soprattutto la possibilità di vincere alle prossime elezioni politiche. Con Parma era diverso, una città meno importante, la prima dove venne eletto un sindaco. Anche lì, nonostante Grillo volesse buttarlo fuori, alla fine non si è fatto per non ammettere un certo tipo di fallimento. Si fanno fuori le persone potenzialmente meno pericolose, anche nel Movimento". 

Raggi indagata, l'ex Federica Salsi: 'M5S difende chi gli fa comodo'
A Parma l'indice di gradimento per Pizzarotti è buono, a Torino per Appendino è ottimo, a Roma invece no. Neanche questo conta?

"Conta solo l'immagine, non il merito e la professionalità delle persone elette. Penso sia solo un discorso di marketing". 

Oggi prova più rabbia o disgusto?
"Diciamo che per come finirono le cose allora provai rabbia, ma per non aver compreso in tempo cosa si nascondeva davvero dietro al Movimento 5 Stelle. Oggi guardo al Movimento non con disgusto, ma con una grande preoccupazione. Una forza politica che ha un consenso popolare così ampio e che riesce a far passare di tutto pur di fare i suoi interessi... è raccapricciante che gli italiani non se ne rendano conto". 

C'è però chi difende i 5Stelle, ricordando quanto disse la Taverna in campagna elettorale. Ovvero una volta al Campidoglio tutte le forze avrebbero accerchiato i pentastellati. Una lettura corretta?
"Roma è la capitale d'Italia, se fai bene o male lì fai la differenza. Se governi bene Roma hai un bel biglietto da visita anche dal punto di vista nazionale, dunque vale anche il contrario". 


caricamento in corso...
caricamento in corso...