Grasso apre a migranti economici, Di Stefano: "E' vera follia, in anteprima la nostra proposta"

03 ottobre 2017 ore 15:48, Andrea Barcariol
"Diritto d'asilo non solo per chi scappa dalle guerre ma anche per chi fugge da fame e povertà". E' polemica politica sulle parole Pietro Grasso che a Lampedusa ha reso omaggio alle vittime dell'immigrazione nella giornata della memoria. Il  presidente del Senato ha ricordato l'art. 10 della Costituzione italiana, quello secondo il quale "lo straniero al quale si è impedito nel suo Paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge". Il vicepresidente di CasaPound Simone di Stefano a IntelligoNews, senza giro di parole, ha commentato le frasi di Grasso.

Grasso apre a migranti economici, Di Stefano: 'E' vera follia, in anteprima la nostra proposta'
Cosa ne pensa di queste parole?


"E' vero che la Costituzione dice questo, infatti CasaPound, ve lo dico in anteprima, sta per lanciare il suo pacchetto di riforme costituzionali, in cui ovviamente prevede l'abolizione di quella dicitura che risale a tempi in cui non si poteva minimamente immaginare una situazione del genere, con masse enormi di persone che vogliono venire qui. E' una follia, perché tutto il mondo non ha le tutele della Costituzione italiana, esclusi 4/5 Paesi. Se uno dovesse prendere a modello quell'articolo bisognerebbe far venire tutti. Ora lo useranno come grimaldello per dire che tutti sono rifugiati e tutti hanno diritto a venire qui. Questo articolo della Costituzione va cancellato".

Frasi da campagna elettorale?

"Certo, tutti stanno facendo campagna elettorale. La Boldrini ora parla di lavoro per i giovani. Diteci che cosa avete fanno in questi cinque anni e decideremo se votarvi di nuovo. Invece no, questo è il momento delle bugie sul futuro".

La posizione del presidente Grasso è ben diversa da quella del ministro Minniti?


"C'è molto malumore rispetto a quello che ha fatto Minniti, anche se poi in realtà Minniti non ha fatto niente. I migranti continuano ad arrivare, forse sono sparite le Ong ma continuiamo a raccattarli. Forse qualcuno avrà pagato qualche capobanda armato che opera sul territorio libico. Dal punto di vista elettorale però questa cosa a sinistra non viene digerita ed è chiaro che tutti cercano di criticarlo".

Lei che voto darebbe a Minniti?

"Insufficienza totale, non possiamo ridurci a pagare i generaletti che dispongono a loro piacere dei migranti. Non ci si può mettere sotto il ricatto di chi dall'altra parte del mare può fare il bello e cattivo tempo. Quando cambierà il governo rimetteranno la gente sulle barche se non pagheremo ancora. Un governo serio non deve cadere in questi ricatti".

#grasso #migranti #casapound




caricamento in corso...
caricamento in corso...