Rischio scissione Bersani, Chiara Geloni: "Il pericolo è reale"

31 gennaio 2017 ore 16:04, Americo Mascarucci
"Scissione? Non prometto e non garantisco nulla" Per la prima volta Pierluigi Bersani intervistato da Adnkronos non smentisce il rischio scissione nel caso in cui Renzi dovesse ostinarsi nella corsa al voto impedendo la convocazione del congresso in tempi rapidi.
Scissione inevitabile? O esistono ancora i margini per una battaglia interna al Pd?
Intelligonews lo ha chiesto alla giornalista Chiara Geloni, già direttrice di Youdem.

Bersani per la prima volta, dopo aver sempre smentito l'ipotesi, non esclude una scissione? Che significa? A questo punto dunque il divorzio da Renzi è inevitabile?

"Bersani non ha bisogno di essere interpretato, sa spiegarsi molto bene. Tuttavia il rischio di una scissione è evidente e reale se non si prenderà atto una volta per tutte della gravità della situazione e che così non si può andare avanti. Chi ha a cuore il Pd esca allo scoperto e lo dica".
Rischio scissione Bersani, Chiara Geloni: 'Il pericolo è reale'

Ma è impossibile quindi combattere la battaglia dall'interno?

"Io credo che le condizioni per farlo ci siano ancora. Ma il problema è capire che l'elettorato del Pd non si riconosce più in questo partito. Questa è la cosa davvero grave, non si è in presenza di uno scontro fra ceti politici o di un braccio di ferro fra leader. Assurdo che il Pd proceda spedito senza fermarsi a fare autocritica e a ragionare su come recuperare il rapporto con l'elettorato".

La mossa di Emiliano, che ha lanciato la petizione per chiedere il congresso subito, può essere utile a questo scopo?

"Tutte quelle iniziative che possono creare un dibattito e spingere con forza il Pd a fare i conti con le ultime scelte sono utili e necessarie. Ben vengano, sperando che producano gli effetti sperati e aprano finalmente un dibattito, non sulle persone, ma sui programmi"

Emiliano può essere un candidato unitario contro Renzi o servirebbe un profilo differente?

"Non è un problema di nomi, ma di contenuti. Nel Pd le risorse sono tante. Emiliano è sicuramente una grande risorsa che gode anche di ampia popolarità. Tuttavia il candidato credo dovrà scaturire da un confronto e da una forte iniziativa politica".

Davide Zoggia, intervistato da Intelligonews, ha detto che in mancanza di un ravvedimento sarà indispensabile creare il centrosinistra altrove: si va verso un nuovo Ulivo?

"Il centrosinistra è il Pd, non c'è bisogno di costruirlo altrove. Bisogna chiedersi perché in questi anni il Pd non ha fatto il centrosinistra. E' tutta qui la questione da affrontare. Il Pd è l'Ulivo. ".

Intanto però Renzi sembra preferire una scissione piuttosto che convocvare il congresso. Come mai? Vuole votare prima e avere campo libero sulle candidature?

"Bisognerebbe chiederlo a lui. Renzi evidentemente punta a consolidare il suo potere personale a scapito di un progetto per il Paese. Ma credo che questo errore rischi di pagarlo molto caro e farlo pagare ancora una volta anche al Pd"
caricamento in corso...
caricamento in corso...