Incontro Soros-Gentiloni, per Puglisi "sfumature antisemite contro un grande investitore"

04 maggio 2017 ore 16:36, Americo Mascarucci
Non tutti valutano negativamente l'incontro di ieri a Palazzo Chigi fra il magnate americano George Soros e il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. E' il caso di Riccardo Puglisi  professore associato di Politica Economica all'Universita di Pavia e già responsabile economico di Italia Unica, l'ex movimento politico guidato da Corrado Passera, il quale intervistato da Intelligonews bolla come complottiste le tesi su Soros "grande regista del disordine mondiale". 

Che idea si è fatto dell'incontro fra Soros e Gentiloni? C'è chi come Giulietto Chiesa lo ha definito inquietante e chi come Diego Fusaro vede a rischio la sovrana dignità. 

"Non c'è molto spazio a tesi complottiste anche perché l'incontro è stato reso pubblico e quindi non ci vedo nulla di losco o di poco chiaro. Credo che Gentiloni come capo del Governo possa essere interessato agli investimenti di Soros in Italia".
Incontro Soros-Gentiloni, per Puglisi 'sfumature antisemite contro un grande investitore'

Quali possono essere gli interessi di Soros?

"Come tutti gli investitori ritengo possa essere interessato ad avere buoni rendimenti sui propri investimenti senza rischi eccessivi o se esiste un rischio, che il rendimento sia corrispondente. Francamente non saprei in quali campi Soros è interessato ad investire da noi. Qualora lo sapessi, ci andrei ad investire anche io".

Ci potrebbe essere un interessamento su Alitalia? 

"Alitalia deve essere liquidata, punto e basta. Alitalia è purtroppo una realtà che così com'è non ha futuro e toglie soldi agli italiani. Fossi Soros non investirei un euro su Alitalia".

Non vede la coincidenza della visita a Roma mentre infiamma la polemica sulle Ong che Soros è accusato di finanziare?

"Questa è tutta dietrologia, complottismo allo stato puro. Non mi sembra credibile che possano aver parlato di questo. Mi sento di escluderlo". 

Eppure c'è chi, come i già citati Chiesa e Fusaro, accusano Soros di essere il regista occulto dell'immigrazione di massa e denunciano un suo interesse a condizionare le sorti dell'Europa e dell'Italia.

"Ma per favore, non esageriamo con il complottismo! Certi commenti su Soros che spesso si leggono sul web, sono venati di sfumature antisemite e fastidiose. Soros è un grosso investitore con le sue idee politiche, ma non così grosso da sconvolgere le sorti dell'Italia, dell'Europa o addirittura del mondo". 

 
caricamento in corso...
caricamento in corso...