Incontro Soros-Gentiloni, Toni Capuozzo: "L'unico grande problema è la trasparenza"

04 maggio 2017 ore 16:41, Andrea De Angelis
"C'è una parolina magica: trasparenza". Così il giornalista Toni Capuozzo commenta su IntelligoNews l'incontro di ieri tra il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, e George Soros, imprenditore ungherese naturalizzato statunitense. In molti si sono chiesti il motivo di questo incontro e anche nelle forze politiche, su tutte Forza Italia e Lega Nord, non sono mancate parole d'accuse. Addirittura Salvini ha parlato di "progetto di meticciato" per quanto riguarda lo Stivale. Si è andati in là col complottismo, oppure c'è qualcosa di sospetto da evidenziare? Domande che sono state poste al nostro interlocutore, facendo in particolare riferimento a un possibile interesse di Soros addirittura per Alitalia...

L'incontro tra Gentiloni e Soros ha scatenato una polemica non solo politica. Quella presenza, proprio ieri, è sospetta o sono solo fantasie da complottisti?
"Credo semplicemente che Gentiloni dovrebbe comunicare contenuti e ragioni dell'incontro. Se è stato solo di cortesia, dovrebbe spiegare a che titolo. Penso che c'è una parolina magica che è la trasparenza. Se non c'è trasparenza ognuno può denunciare l'opacità di ogni incontro, nonché la sua tempistica". 

Incontro Soros-Gentiloni, Toni Capuozzo: 'L'unico grande problema è la trasparenza'
Quali sono gli interessi di Soros in Italia? 
"Da quello che so io, ha dato incarico ai suoi analisti perché è interessato ad investire. Si sta parlando di un finanziere, spesso accusato di essere uno speculatore, ma che comunque sembra interessato a guadagnare in Italia". 

Qualcuno avanza l'ipotesi che possa essere interessato ad Alitalia. 
"Mi sembra una cosa strana, mi auguro comunque di no per Alitalia. Già è messa male. L'unico intervento che vedrei possibile è di far finta di salvarla per venderla poi a un prezzo superiore di quello a cui l'ha comprata. Insomma, è uno che ha sempre guadagnato su ribassi e rialzi...".

Un suo interesse invece per Mps?
"Queste voci mi risultano totalmente nuove". 

Continuano intanto le audizioni in Senato per il caso Ong-trafficanti. Potrebbe il Governo implodere su questo? Abbiamo già visto un botta e risposta tra Orlando e Alfano. 
"Intanto si è espresso il Csm, anche abbastanza sorprendentemente a sostegno del procuratore di Catania. Per quanto riguarda il Governo, credo ci sia un patto segreto. Quello di durare il più a lungo possibile e credo sia più forte di ogni incidente di percorso, fosse anche Mediterraneo". 

#soros #gentiloni #palazzochigi


caricamento in corso...
caricamento in corso...