Nuova pista a Le Iene su Alatri, il criminologo Meluzzi: "Ecco perché è valida"

06 aprile 2017 ore 14:00, Andrea Barcariol
Intervistato da Intelligonews Alessandro Meluzzi, psichiatra e criminologo, dice la sua sul terribile delitto di Alatri alla luce degli ultimi sviluppi. Alle Iene, infatti, la sorella di Emanuele Morganti ha affermato "io credo che sia stata una vendetta" rilanciando una  ipotesi al vaglio degli inquirenti, mentre la procura di Frosinone ha cambiato il capo di imputazione per le otto persone che sarebbero coinvolte nella morte del ragazzo, ora indagate per il reato di omicidio volontario.

Nuova pista a Le Iene su Alatri, il criminologo Meluzzi: 'Ecco perché è valida'
La sorella di Emanuele, intervistata da Le Iene, ha rilanciato l'ipotesi della vendetta. Ritiene sia una pista percorribile?

''A me pare sempre di più, e lo penso fin dall'inizio, un regolamento di conti all'interno di una dinamica di controllo del territorio. La dinamica del branco c'è, io mi sono fatto l'idea che si volesse dare una lezione a qualcuno che aveva creato dei fastidi e si è sfruttata la prima occasione. Se questa cosa sulla vendetta che ha detto la sorella è vera, e se Emanuele era stato minacciato, potrebbe essere una pista valida".

E' stato cambiato il capo di imputazione per le persone coinvolte, ora indagate per il reato di omicidio volontario. Cosa ne pensa?
"Se il capo di imputazione è stato cambiato vuol dire che si ritiene che ci sia stata una continuità tra quello che è avvenuto dentro e quello che è avvenuto fuori".

Ai familiari e ai più stretti conoscenti di Emanuele sono stati ritirati i fucili da caccia. Che idea si è fatto?


''Una misura preventiva per evitare possibili regolamenti di conti di Paese, in attesa di giustizia c'è il rischio che qualcuno voglia farsi giustizia da solo".

In una cittadina come Alatri, di circa 30mila abitanti, come si può superare un episodio di violenza come questo ed evitare strascichi futuri?

''Con la correttezza delle misure giudiziarie, con il senso di giustizia, con un'informazione corretta ed eventualmente con un dibattito aperto su cosa è avvenuto".


#alatri #delitto #emanuele
caricamento in corso...
caricamento in corso...